Incendi, in Piemonte 16 roghi in un giorno. Al lavoro 297 pompieri

Piemonte

Sul Musinè, all'imbocco della Valle di Susa, la situazione è tornata sotto controllo nella serata di ieri ma le operazioni di spegnimento proseguono anche oggi

Nelle ultime 24 ore in Piemonte si sono sviluppati incendi boschivi nei territori di 16 Comuni. E' quanto emerge dai dati della Protezione civile regionale. Al lavoro 297 persone tra vigili del fuoco e volontari Aib, impegnate in cinque province: nel Torinese ad Almese, Bruzolo, Castellamonte, Nole, Susa, Caselette, Villafocchiardo, Castelnuovo Nigra e Gravere, nell'Alessandrino a Bosio e Pecetto di Valenza, nel Biellese a Magnano e Sordevolo, in provincia di Cuneo a Borgo San Dalmazzo e Peveragno, nel VCO a Ornavasso. Sono stati utilizzati complessivamente 101 mezzi da terra e sei mezzi aerei, due elicotteri regionali, due elicotteri Erikson 64 e due aerei Canadair.

 

La situazione sul Musinè

Sul Musinè, all'imbocco della Valle di Susa, dove un incendio ha arso oltre 300 ettari di boschi, la situazione è tornata sotto controllo nella serata di ieri, ma le operazioni di spegnimento proseguono anche oggi, in condizioni meno difficoltose grazie all'attenuazione dei venti. Sono in corso le operazioni di bonifica in borgata Mattiet a Giaveno (Torino), dove questa mattina è scoppiato un incendio. Sul posto diverse squadre dei vigili del fuoco e di volontari. Le fiamme sono state fermate prima che raggiungessero il centro abitato di borgata Comba. L'elicottero intervenuto a Giaveno si è poi diretto sul Monte Musinè, dove, dopo che per due giorni un grande incendio ne ha avvolto le pendici, c'è stata una ripresa delle fiamme sul versante verso Caselette.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24