Valanga in Valle Maira: travolto un escursionista

Piemonte

Il 23enne è stato trasportato in gravi condizioni all'ospedale Santa Croce di Cuneo. Lo smottamento è avvenuto oltre il rifugio la Gardetta

Una valanga si è staccata sulle Alpi cuneesi della Valle Maira, lungo la strada che dalla frazione di Chialvetta conduce al Colle della Gardetta. Lo rende noto il comando provinciale dei vigili del fuoco di Cuneo, che è intervenuto con l'elicottero e le unità cinofile per soccorrere un escursionista, un militare 23enne originario di Bologna, che faceva parte di una comitiva e che è stato travolto dalla slavina. A lanciare l'allarme è stato un amico scialpinista originario del Cuneese che si trovava con lui e che è rimasto illeso. Il giovane è stato individuato dai soccorritori sotto un metro e mezzo di neve, in arresto cardiaco: è stato rianimato ed elitrasportato al Santa Croce di Cuneo. La valanga aveva un fronte di circa 70 metri. Sul posto sono giunti anche carabinieri e guardia di finanza. 

Morto lo scialpinista travolto ieri

È invece deceduto nel pomeriggio lo scialpinista 46enne travolto ieri da una valanga sempre in Val Maira. Maurizio Orlandin era ricoverato alle Molinette di Torino, dov'era arrivato in ipotermia dopo due arresti cardiaci. Era vicepresidente del Cai di Omegna. La valanga che lo ha travolto si era staccata a 2.800 metri di quota, lungo la dorsale che unisce il monte Sautron e la Rocca Praboccia, con un fronte di circa 50 metri, ed è precipitata a valle per circa 150 metri nel territorio di Acceglio.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24