Torino, petardi in cassetta delle lettere del sindacato rider Ugl

Piemonte

L'intimidazione segue la protesta scoppiata qualche giorno fa dopo la firma del contratto nazionale tra il sindacato e AssoDelivery

Tre piccoli ordigni, di tipo pirotecnico, sono stati ritrovati oggi nella cassetta delle lettere della sede del sindacato UGL Piemonte, in via Sacchi a Torino. Sull'episodio indaga la Digos. L'intimidazione segue la protesta dei rider scoppiata qualche giorno fa dopo la firma del contratto nazionale tra il sindacato e AssoDelivery, che non soddisfa i fattorini.

Le parole del sindacato

"Un atto di violenza politica inaccettabile, il più grave rispetto agli altri anche dal punto di vista della pericolosità che ci auguriamo venga stigmatizzato dalle Istituzioni e dalle altre parti sociali", commentano Paolo Capone, segretario generale dell'Ugl, e Armando Murella, segretario Regionale, che condannano "con forza l'ennesimo e vile attacco". "Danneggiare la sede di un sindacato significa attentare alla democrazia e alla libertà dei lavoratori, per questo non indietreggeremo di un millimetro e continueremo a difendere il CCNL Rider che per la prima volta in Europa riconosce diritti e tutele ai lavoratori del settore", concludono Capone e Murella.

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24