Donna uccisa a Fara dall'ex: l'uomo si è costituito ai carabinieri

Piemonte

È successo nel pomeriggio di oggi. L'uomo, nonostante la fine della relazione con la vittima, manifestava sentimenti di gelosia

Una donna è stata uccisa nel pomeriggio di oggi nella sua abitazione di Fara, nel Novarese, da S.G., 63enne con cui aveva avuto una relazione. La vittima, morta per strangolamento forse al termine di una lite, è Paola Malavasi, 57 anni.  L'uomo si è successivamente costituito: "ho ucciso una donna", ha detto dopo essersi presentato ai carabinieri di Fara Novarese, a due passi dalla sua abitazione. I militari sono corsi a casa sua insieme ai soccorritori del 118 sperando di potere ancora fare qualcosa, ma è stato inutile. 

La confessione

Ai carabinieri il 63enne ha detto di avere perso la testa. Ex pilota di rally negli anni Novanta, aveva aperto un locale a Novara, dove è ancora un personaggio molto conosciuto. In seguito chiuse l'attività per trasferirsi a Fara, una ventina di chilometri dal capoluogo. Nel frattempo aveva avuto una relazione con la vittima, una donna di Novara da tempo divorziata e con due figli. Dopo la conclusione della storia, i due avevano continuato a vedersi di tanto in tanto e proprio oggi la donna aveva raggiunto l'ex a Fara. L'uomo, nonostante la fine del rapporto, manifestava sentimenti di gelosia. Il 63enne, messo in stato di fermo, è stato interrogato a lungo. In Piemonte è il secondo femminicidio in pochi giorni. 

Torino: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.