Gli sticker arrivano su WhatsApp: ecco come utilizzarli

Immagine di archivio (Ansa)
1' di lettura

L’app di messaggistica renderà disponibili gli adesivi per tutti i dispositivi iOS e Android: potranno essere realizzati anche da esterni, per essere poi installati e utilizzati 

Rimasti a lungo un’esclusiva del servizio concorrente Telegram, gli sticker saranno ora disponibili anche per gli utenti di WhatsApp. L’azienda ha annunciato in un post la tanto attesa novità, che sarà introdotta in tutti i dispositivi Android e iOS in modo graduale nelle prossime settimane, come accade normalmente in presenza di un aggiornamento. L’app di messaggistica istantanea ha dichiarato che la nuova funzione offrirà inizialmente la possibilità di utilizzare adesivi creati dai propri sviluppatori, specificando però di essere al lavoro per permettere ad altri servizi o utenti esterni di creare nuovi pacchetti da poter installare.

Sticker WhatsApp: come usarli

Dopo aver lavorato per rendere meno invasive le notifiche, WhatsApp si dedica dunque allo sviluppo di nuovi strumenti per far sì che le conversazioni siano più divertenti ed espressive. Gli adesivi sono stati introdotti già da tempo da Telegram, e hanno rappresentato una delle chiavi del successo del concorrente dell’applicazione di proprietà di Facebook. WhatsApp vuole ripercorrere ora gli stessi passi: come per altre piattaforme, gli sticker saranno installabili in pacchetti a tema. Per iniziare, l’azienda renderà disponibili set di adesivi prodotti internamente o di alcuni artisti selezionati. La decisione di aggiungere gli adesivi sembra collegata alla casa madre: non è un caso infatti che alcuni dei disegni presenti inizialmente siano già stati visti in Facebook Messenger, in cui la funzione è già stata integrata.

Creare e installare i propri adesivi WhatsApp

WhatsApp non vuole tuttavia imporre l’utilizzo di sticker realizzati esclusivamente dai propri sviluppatori, e ha quindi pubblicato una guida per permettere a parti terze di pubblicare la propria app di adesivi rispettivamente su Apple Store o Google Play Store. Una volta seguiti questi semplici passi, l’applicazione sarà scaricabile da qualsiasi utente, che potrà così visualizzare e inviare sulle proprie chat di WhatsApp gli sticker creati. L’addio di Jan Koum e Brian Acton, co-fondatori dell’app di messaggistica che conta 1,5 miliardi di utenti attivi al mese, potrebbe in parte spiegare la novità, visto che entrambi si erano detti in passato contrari all’introduzione di alcune funzioni.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"