Dismorfia da Snapchat, la nuova tendenza della chirurgia plastica

Intervento Chirurgico (Getty Images)
1' di lettura

Il sondaggio annuale dell'American Academy of Facial Plastic and Reconstructive Surgery rileva che la rinoplastica è l’operazione più richiesta agli specialisti 

L’avvento e la grande popolarità dei social network, in cui sono le immagini a dare notorietà, hanno alterato radicalmente gli ideali di bellezza a cui i giovani ambiscono. Sulla maggior parte delle applicazioni più scaricate, come Snapchat o Instagram, è ormai comune la possibilità di modificare i propri selfie con filtri e opzioni di regolazione che distorcono le fotografie dalla realtà. Su Facetune è possibile, in brevi e facili passaggi, levigare la pelle, sbiancare i denti e persino incrementare le dimensioni di occhi e labbra.

Il fotoritocco

La tecnologia del fotoritocco, un tempo disponibile solo per le celebrità, è ora comunemente utilizzata da tutti gli individui iscritti sui social network. Oggi con le applicazioni scaricabili sul proprio smartphone è dunque possibile raggiungere lo stesso livello di perfezione dei modelli o degli attori. Per questo motivo, nel mondo odierno, gli standard di bellezza possono essere diffusi, non solo dalle celebrità, ma anche dalle persone comuni. Un articolo del Boston Medical Center, pubblicato su Jama Facial Plastic Surgery, ha sottolineato il tema dei nuovi ideali di bellezza e il disordine dismorfico del corpo che ne deriva.

Insoddisfazione nei giovani

Un recente studio ha preso in esame l’effetto che i selfie ritoccati hanno generato nei giovani, sempre più insoddisfatti del proprio aspetto. Gli adolescenti sembrano avere l’esigenza, sempre più compulsiva, di apparire perfetti agli occhi degli individui che li circondano. Dalla ricerca è inoltre emerso, che i soggetti con un’immagine del corpo dismorfica possono utilizzare i social media per compensare i commenti negativi che sono soliti ricevere dai coetanei. Sembra, inoltre, che a una presenza maggiore sui social possa corrispondere un livello più alto di insoddisfazione verso il proprio corpo.

Dismorfia da Snapchat

I chirurghi plastici, nel sondaggio annuale dell'American Academy of Facial Plastic and Reconstructive Surgery (AAFPRS) 2017, hanno identificato una nuova tendenza, chiamata Dismorfia da Snapchat, creata dal crescente desiderio dei pazienti di ricorrere alla chirurgia plastica, per apparire migliori nelle fotografie scattate con lo smartphone. Oggi, la rinoplastica sembra essere una tra le operazioni chirurgiche più richieste agli specialisti, insieme ai trapianti di capelli e alle procedure per migliorare le palpebre. L’attenzione dei pazienti sembra quindi essersi spostata, negli anni, dal corpo al viso.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"