OnePlus Nord 2T, display e batteria da top di gamma

NOW

Nicola Paolella

Insieme allo smarpthone abbiamo testato anche le nuove cuffie OnePlus Nord Buds: ecco com'è andata

Non c’è 2 senza 2T. Il nuovo Nord 2T di OnePlus infatti è una naturale evoluzione del 2 presentato poco più di un anno fa. Evoluzione, dunque, non rivoluzione anche se a referto dobbiamo annotare un cambio di processore e una estetica in parte rinnovata.

Le caratteristiche principali

Il nuovo arrivato nella famiglia rimane fedele ai processori MediaTek ma passa dal dimensity 1.200, al più attuale e prestazionale 1.300 che si dimostra sempre efficace, coadiuvato da Android 12 che lo rende ancora più fluido e veloce. Mai in imbarazzo nemmeno se stressato con giochi e video, rinvigorito da una buona riserva di memoria Ram che varia da 8 a 12 gigabite a seconda delle versioni e la possibilità di prenderne in prestito dalla Rom fino ad un massimo di ulteriori 7 Gb. Per nulla energivoro tanto che con una batteria di soli 4.500 mAh si arriva sempre a sera e qualche volta rimane anche qualche spicciolo di energia per un’ultima occhiata ai social. E in caso di giornate particolarmente intense ci pensa il caricatore in dotazione a rasserenare gli animi. Con i suoi 80 Watt ridona vigore alla batteria in pochi minuti: 27 per la ricarica completa, 15 se si vuole autonomia equivalente ad un intero giorno. Il tutto supervisionato da 9 sensori che controllano le temperature in tempo reale evitando surriscaldamenti.

 

Al posteriore il Nord 2t foggia una cover in vetro, una mattonella più estesa, con uno scalino dal taglio deciso e, novità, due oblò di generose dimensioni, bene in vista e dalla doppia personalità. Se da un lato infatti l’estetica ci guadagna rendendo il 2T riconoscibile al primo sguardo rispetto al fratello meno giovane, dall’altro, quello prettamente tecnico, c’è un ristagno, o, se volete, una conferma della combinazione di lenti del predecessore.

I nostri test sulla fotocamera di OnePlus Nord 2T
I nostri test sulla fotocamera di OnePlus Nord 2T

Le foto e i video

NOW

OnePlus 10 Pro, la recensione del nuovo top di gamma

Il comparto fotografico prevede infatti Tre lenti delle quali la principale, da 50 megapixel, si distingue per la versatilità, il bilanciamento di bianco e colori in piena luce e per la generosità in caso di scarsa luminosità. E non poteva essere altrimenti visto che il sensore è un Sony che troviamo a bordo di smartphone di ben altra fascia di prezzo. Le altre due sono da 8 e 2 megapixel e dicono la loro quando c’è necessità di ricorrere al grandangolo spingendosi fino a 120 gradi oppure ad una lente monofocale. Due flash-led dual tone, sempre perfettamente simmetrici, completano la dotazione.

 

Le foto regalano colori reali, difficilmente se ne sbaglia una anche nel più veloce dei punta e scatta a patto che ci sia luce a sufficienza. In caso contrario avremo comunque buoni scatti, con un po’ di grana e l’evidenza di qualche artificio software che fa quel che può per migliorare la situazione. Sopra la media del segmento la grandangolare che pur distorcendo molto gli angoli non rende irreali le immagini catturate. Notevole la fotocamera frontale da 32 megapixel, non siamo al cospetto di un selfie-phone ma nemmeno troppo distanti. 

NOW

Tutti gli approfondimenti della rubrica di innovazione e tecnologia

I video sono sempre di ottima qualità così come la stabilizzazione ma la condizione è quella di non ambire a riprese in 4K ma di fermarsi al più convenzionale formato full hd a 60 fps. Quello posteriore, come detto, rimane sicuramente il lato forte del Nord 2T, qui le ottime finiture si esaltano, ma la cosa non ci sorprende più di tanto trattandosi di OnePlus, grazie anche ad una verniciatura bene stesa e poco incline a trattenere le impronte ma manca ancora una certificazione di impermeabilità.

Le altre caratteristiche, disponibilità e prezzi

Il display è un altro punto di forza del Nord 2T: un AMOLED da 6,43 pollici, 90 hz, con supporto all’HDR10 plus, che si esalta nella riproduzione di film e video ad alta risoluzione, sostenuto da un audio stereo molto ben bilanciato. Peccato per la totale assenza di settaggi alternativi a quelli nativi ma è qualcosa di cui sentono la mancanza solo gli "smanettoni". Non vi affannate a cercate il jack per le cuffie, non c’è, mentre non poteva mancare la caratteristica levetta laterale che attiva e disattiva la suoneria. E veniamo al prezzo: 409 euro nella versione 8/128, 509 in quella da 12/256.

Pro e Contro

PRO

  • Display
  • Batteria

CONTRO

  • Comparto fotografico "conservativo"
  • Manca la certificazione di impermeabilità

OnePlus Nord Buds

Insieme al Nord 2T abbiamo testato le nuove OnePlus Nord Buds, cuffie di ottima fattura e indossabilità e con batteria da primato. Non hanno la cancellazione attiva del rumore ma davvero non se ne sente il bisogno visto che in chiamata la voce è risultata sempre limpida e senza disturbi mentre il tap si può tranquillamente personalizzare. Meno valide nell’ascolto di musica ma per 49 euro è difficile trovare di meglio.

Tecnologia: I più letti