Viaggio tra le startup più innovative del Web Marketing Festival

Now

Damiano Crognali

È uno degli eventi che catalizzano l'attenzione dei media che si occupano di tecnologia e innovazione ma anche degli appassionati del digitale. Quest'anno è andato in scena in un mix tra virtuale e reale

Nella prima decade del nuovo secolo due ragazzi nati in Calabria - Giorgio Taverniti e Cosmano Lombardo - si sono trasferiti in Emilia Romagna come studenti fuori sede. Avevano una passione, la SEO (si intende l'ottimizzazione delle ricerche sui motori di ricerca) e l'imprenditoria 2.0, quella branca degli affari che nel web marketing aveva una delle sue principali attività. Chi ha vissuto quegli anni della blogosfera se li ricorda: l'uno a scrivere libri e pubblicare video di divulgazione, Giorgio; l'altro dietro le quinte a lavorare a un'azienda basata su un'attività economica diversa, che aveva le sue fondamenta tutte online, si trattava di Cosmano. Da ormai otto anni i due ragazzi hanno trovato una nuova dimensione nel mondo della formazione e degli eventi, Cosmano Lombardo ha ideato il Web Marketing Festival e lo conduce accanto ad alcuni dei volti più noti al grande pubblico italiano, da Diletta Leotta ad Andrea Scanzi, con l'obiettivo di far conoscere ad un pubblico generalista quei temi del web marketing e della tecnologia che permeano la società attuale.

Le startup più innovative

In particolare, l'evento si rivolge al mondo delle Sturtup, per il quale organizza probabilmente la Startup Competition più grande d’Italia: oltre 2.600 realtà imprenditoriali hanno presentato i loro progetti innovativi e 60 sono arrivate fino in finale di questa anno. Sul palco dell'edizione 2020, che ha avuto una forma ibrida, in parte online e in parte in presenza, sono arrivati in 6:

  • ReWing è un progetto dell'Istituto Italiano di Tecnologia che combina intelligenza artificiale e robotica per la riabilitazione ortopedica e neurologica dei pazienti;
  • Flowpay mira a innovare il settore dei pagamenti B2B;
  • CyberEvolution ha creato un device auto-configurante e accessibile per dare a tutti una cyber-security di base;
  • YobsTech ha sviluppato un API in grado di analizzare file audio e video ed ottenere dati in scala;
  • Staiy ha creato un  marketplace dedicato alla fashion sustainability;
  • Per finire Lightscience si propone di facilitare l’accesso diffuso ai test clinici grazie a una piattaforma digitale e integrata ed è stata segnalata come la sturtup più innovativa d'Italia secondo la giuria del Festival  composta da esperti e rappresentanti di venture capital, investitori e corporate italiane.

I talk di quest'anno

Nell'evento si sono affrontati e trattati anche i Megatrend della tecnologia, quei temi che condizioneranno il nostro futuro prossimo. Nicoletta Carucci di Nexi e Andrea Mangilli di Farmakom hanno parlato dei nuovi trend del mercato digitale, con riferimento a eCommerce & ePayment. Sulla Tecnologia Claudio Semini (Istituto Italiano di Tecnologia) e Andrea Zanchettin (Politecnico di Milano & ABB) hanno spiegato in modo semplice il nostro futuro fatto di robotica. Andrea Toigo di INTEL ha spiegato il ruolo dell'intelligenza artificiale nei cambiamenti globali. David Vannozzi (Direttore Generale Cineca) ha affrontato il ruolo dei supercomputer per le sfide del futuro e la ricercatrice Anna Grassellino in collegamento da Chicago, ha raccontato del computer quantico più potente di sempre mentre Chiara Cocchiara (EUMETSAT) ha spiegato la Space Economy e ha anticipato una tavola rotonda con i referenti dell'Agenzia Spaziale Italiana, European Space Agency e della NASA.

Dal programma formativo alle sale più interessanti

All'interno del programma formativo, tra gli altri, Andrea Conti ha spiegato il 5G e la trasformazione digitale; Alessio Pomaro ha spiegato le opportunità del Voice; Luca Chittaro ha insegnato come utilizzare la realtà virtuale per la sicurezza. Tra le sale più gettonate dell'edizione di quest'anno, c'è stata quella Podcast, dedicata ai temi della voce e dei contenuti audio online, che ha visto tra gli altri Rossella Pivanti che ne ha spiegato i vantaggi per i brand. Novità che hanno riscosso molto interesse, infine, sono state le sale dedicate ai temi aerospaziali e quella della robotica. La Sala Startup, per concludere, ha rappresentato un’importante vetrina per altre 40 startup risultate tra le finaliste della competition, che hanno potuto mostrare il loro potenziale innovativo e i loro modello di business per investitori e pubblico interessato.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.