Hyper, la piattaforma per toccare con mano i progetti virtuali. VIDEO

Now

Alberto Giuffrè

Una start up londinese ha sviluppato un sistema di mixed reality che mette insieme realtà virtuale e tocco fisico. Al momento la sta provando Virgin Galactic per il suo spazioporto in New Mexico. LE IMMAGINI

Immaginate di poter vedere e toccare con mano, come sarà allestito uno spazio prima ancora che diventi realtà. E’ la promessa di Hyper, una piattaforma di mixed reality che mette insieme realtà virtuale e tocco fisico. E’ pensata per la progettazione di interni ed è in fase di lancio. Al momento la sta provando Virgin Galactic per il suo spazioporto in New Mexico e Thales, multinazionale francese, per il suo centro operativo per il controllo delle navi senza pilota. 

Come funziona

Basta indossare un visore e dei sensori per immergersi in uno spazio prima ancora che venga costruito. Ci si può sedere, ad esempio, sul sedile di un aereo e sarà come essere già a bordo. Toccando i campioni di alcune superfici, si potrà anche scegliere quali materiali utilizzare fare così modifiche al progetto. 

“Rivoluzionare l’industria del design”

“Pensiamo di poter ridurre tempo e sprechi e, in definitiva, rendere il processo più efficiente”, spiega Nathan Sparshott, co-fondatore di Hyper: “Questa è il nostro obiettivo: migliorare il business e rivoluzionare l’industria del design”. Hyper è anche il nome della start up con sede a Londra che ha dato vita al progetto con l’aiuto di Eit Digital che ha promosso e co-finanziato l’attività. Una realtà che per il momento si rivolge alle aziende ma che in un futuro non troppo lontano potrebbe riguardare, perché no, anche l’allestimento del nostro salotto.

Tecnologia: I più letti