Poste inaugura il maxi-hub all'Interporto di Bologna: smista 250mila pacchi al giorno

Now

Il centro si estende su 75mq, è ispirato a principi di sostenibilità ambientale ed è in grado di lavorare 250mila pacchi al giorno

A Bologna Poste Italiane ha aperto il più grande centro di smistamento e-commerce e corriere espresso d’Italia, con un sistema automatico di nuova generazione per lo smistamento, capace di lavorare ogni giorno 250mila pacchi, anche di dimensioni extra-large. “Il percorso di Poste sottolinea che l’innovazione non è nemica del lavoro”, ha commentato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella presente all’inaugurazione. 

La tecnologia

Il centro logistico - realizzato con tecnologie all’avanguardia e ispirato a principi di sostenibilità ambientale - assicura massima velocità di smistamento e, quindi, consegne rapide dei pacchi in tutta Italia. Dei 75mila metri quadrati di cui è composto, 23.600 sono al coperto. Tra costi di fabbricato e dotazioni tecnologiche - spiega Poste Italiane - l’investimento complessivo è stato di 50 milioni di euro. Nell’impianto lavoreranno ogni giorno 600 persone. 182 le posizioni di carico e scarico con attracco diretto sui mezzi per permettere il caricamento immediato dei pacchi. Il sistema di smistamento è costituito di tre impianti che suddividono automaticamente i pacchi per destinazione e peso/volume, per una capacità complessiva stimata di 34mila pezzi all’ora.

Un occhio di riguardo alla sostenibilità

Il nuovo impianto di Poste punta molto sul rispetto dei principi di sostenibilità: sulla copertura sono stati installati pannelli fotovoltaici che coprono una superficie di 5.500 metri quadrati e generano una quantità di elettricità superiore al fabbisogno energetico diurno, con una riduzione di 225 tonnellate di emissioni annue di CO2. 

Un aumento “impressionante” del volume dei pacchi

“Con l’Hub di Bologna - spiegano da Poste Italiane - è possibile rispondere sempre meglio all’impetuosa crescita per valore e volumi del commercio online in Italia”. Secondo i dati contenuti nell’ultima Relazione annuale dell’AgCom e diffusi da Poste nel periodo tra il 2013 e il 2018 il volume dei pacchi e-commerce è aumentato in Italia del 56%, a fronte di un calo della corrispondenza (- 29%). “Il Centro logistico rappresenta dunque per Poste Italiane una infrastruttura strategica per ribadire la propria leadership nel settore corriere espresso pacchi. Nel 2018 - si legge ancora - l’azienda ha consegnato a domicilio 127 milioni di pacchi (+12,4% sul 2017), con una media di 500 mila consegne giornaliere e una quota di mercato del 33%".

Tecnologia: I più letti