Il successore di Android e iPhone low cost, l'hi-tech del futuro

Sede di Google (Getty Images)
3' di lettura

Google prosegue nello sviluppo di Fuchsia OS, mentre Sony lancia la fotocamera da 48 mega pixel. A Cupertino si pensa a un prodotto adatto a tutte le tasche 

Nuovi software, prodotti sempre più innovativi e tecnologici vengono progettati e lanciati sul mercato quasi quotidianamente, ma già si pensa all'hi-tech del futuro. E sono sempre gli smartphone, i tablet e i sistemi operativi a farla da padroni. A cominciare da Google che, secondo quanto riferisce Bloomberg, avrebbe fissato tra cinque anni la data di rilascio di Fuchsia OS, il successore di Android. Non restano a guardare le concorrenti, con Sony che punta tutto su di una nuova fotocamera da 48 megapixel, e Apple, pronta a lanciare sul mercato un iPhone low cost, adatto a tutte le tasche.

Fuchsia OS, il sistema operativo universale

Se nel 2016, Fuchsia OS, il nuovo sistema operativo che dovrebbe prendere il posto di Android, sembrava soltanto una linea di codice pubblicata su Github, a due anni di distanza incomincia a prendere forma. A lanciare l'indiscrezione è Bloomberg, che rompe il silenzio sul nuovo progetto del colosso di Mountain View. Rifacendosi ad alcune fonti interne alla compagnia, la multinazionale statunitense che opera nel settore dei mass media riferisce di un nuovo sistema operativo universale, compatibile cioè con tutti gli smartphone e i dispositivi a marchio Google. L'obiettivo del colosso statunitense sarebbe quello di fornire un prodotto più sicuro, aggiornato a veloce entro i prossimi cinque anni. Al momento, però, come fa notare The Verge, né il Ceo di Google, Sundar Pichai, né il responsabile di Android, Hiroshi Lockheimer, hanno confermato lo scoop. "Fuchsia è uno dei tanti progetti sperimentali. Al momento non forniamo ulteriori dettagli", il commento lapidario di un portavoce.

Le strategie dei competitor

Nella 'guerra' tra multinazionali del tech, i competitor di Google non restano a guardare. Sony, a esempio, ha deciso di puntare tutto su di un sensore fotografico CMOS ultracompatto da 48 megapixel, che promette di rivoluzionare il mondo della fotografia digitale. Il nuovo sensore fabbricato dal colosso giapponese dovrebbe infatti garantire non solo immagini di alta risoluzione, ma anche migliori performance in condizioni di scarsa luce.
Secondo le ultime indiscrezioni, invece, la risposta nell'immediato di Apple sarebbe quella di presentare un nuovo modello di iPhone low-cost, adatto cioè a tutte le tasche. In particolare, l'azienda con la Mela dovrebbe lanciare sul mercato tre nuovi modelli a settembre: un X aggiornato, l'X plus, e uno 'intermedio', con display LCD. Quest'ultimo, dotato di uno schermo da 6,1", dovrebbe essere privo di un sensore di impronte digitali Touch ID e monterebbe una sola fotocamera posteriore. I tasti, infine, sarebbero corrispondenti ai vecchi modelli, compreso l’interruttore della vibrazione. Vista la sua natura 'economica', questo nuovo modello dovrebbe montare il vecchio processore in favore di un prezzo al ribasso.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"