Lampade a Led per la casa: quello che c'è da sapere

Sono sempre più frequenti le soluzioni che abbinano illuminazione e smartphone (Getty Images)
3' di lettura

I sistemi di illuminazione sono sempre più evoluti. Oltre a essere più economici e sostenibili, permettono di sfruttare le potenzialità dell'Internet of Things

Le lampade a Led sono il nuovo standard per l'illuminazione domestica. I vantaggi sono molti e riguardano ambiente, portafoglio e sicurezza. Ma non solo: in casa è in corso la rivoluzione degli oggetti connessi. E l'illuminazione intelligente ne è una dei protagonisti.

I vantaggi del Led

Le lampade a Led sono figlie delle ricerche di Isamu Akasaki e Hiroshi Amano dell'università giapponese di Kyoto, e di Shuji Nakamura, dell'università della California. Sono stati premiati nel 2014 con il premio Nobel per la fisica, perché il loro lavoro ha permesso di promuovere un'illuminazione più efficiente e sicura. L'impatto sull'ambiente si è ridotto, non solo perché consumano meno energia ma anche perché non contengono sostanze nocive. Durano di più, si riscaldano meno e non emettono raggi uv (che possono avere effetti negativi sull'uomo e su alcuni materiali come il pellame) né infrarossi (dannosi per gli occhi in caso di esposizione diretta).

Quanto si risparmia

L'illuminazione a Led garantisce poi un bel risparmio di energia. E quindi di denaro in bolletta. Su una vita media di circa vent'anni, una lampadina a Led consuma circa 80 euro, contro i 120 di una tradizionale. A questo risparmio si deve aggiungere quello dovuto alla spesa per l'acquisto. Una lampadina a Led dura infatti cinque o sei volte di più. Se si moltiplicano queste cifre per ogni lampadina presente in casa, l'impatto comincia a essere consistente. E lo è ancora di più per i grandi uffici.

Le soluzioni hi-tech

Le lampade a Led sono efficienti anche alla luce delle nuove applicazioni tecnologiche. Si prestano infatti all'Internet of Things e permettono – in abbinamento con sensori, app e assistenti digitali – una gestione da remoto. Sono sempre più diffuse le lampadine che si possono controllare semplicemente con uno smartphone. Il sistema di illuminazione di questo genere più famoso è Philips Hue: lampadine o strisce di Led possono essere gestite per creare un clima specifico (più adatto per la cena o per guardare un film). Non è l'unica soluzione domestica che abbina Wifi e Led. Le alternative, da Jedi Lighting a TP-Link LB130, non mancano. Con la diffusione degli altoparlanti intelligenti (come Echo e Google Home), l'illuminazione hi-tech potrebbe ricevere un'ulteriore spinta. Basterà infatti un comando vocale per amministrare le lampade della casa. Al di là della comodità, la gestione e il controllo dell'illuminazione domestica anche da remoto è un'opportunità per limitare ulteriormente gli sprechi. I sensori contribuiranno a spegnere o accendere automaticamente le stanze della casa, in base alla nostra presenza.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"