I giochi più attesi in uscita a febbraio 2020

Tecnologia

Federico Ercole

Credit: Dreams official site
01_Dreams_VideogiochiFebbraio2020_videogiochi

I videogiocatori diverranno creatori di mondi in Dreams, per Playstation 4, il nuovo “sogno elettronico” di Media Molecule, gli inventori di Little Big Planet. Arriverà anche Gods & Monster, avventura mitologica di Ubisoft sull’esempio di Legend of Zelda

Febbraio avrebbe dovuto essere il mese di uno dei dei videogiochi più attesi di sempre, ovvero il remake di Final Fantasy VII ma questo è stato recentemente rimandato ad aprile. Malgrado una comprensibile delusione, è tuttavia assai più importante che il rifacimento del gioco di culto del 1997 giunga al suo fervente pubblico rifinito in ogni suo aspetto, senza bug o sbavature che rischino di offuscare il suo ipotetico splendore, accecante a giudicare almeno dai formidabili trailer. 

Ma l’assenza del colossal di Tetsuya Nomura consentirà ad altre opere dal grande potenziale di fare breccia nel cuore dei giocatori, inoltra questo mese torneranno in versione masterizzata per le nuove console alcuni videogame che chi non giocò allora potrà riscoprire in tutta la loro grandezza ludica e, chi già li amò, amarli di nuovo “lucidati” per essere esperiti con le macchine da gioco più performanti.

Ecco dunque, i videogame più promettenti di febbraio.

Dreams

Tornano gli artisti di Media Molecule, sviluppatori di videogiochi che ci hanno deliziato con opere meraviglianti come Little Big Planet e Tearaway e ai quali piace trasformarci a nostra volta in artisti, o almeno fornirci i mezzi per farlo. Dreams è l’opera più ambiziosa della software house inglese, un vero e proprio motore di creatività che sembra non porre limiti all’immaginazione del pubblico, rendendo possibile inventare scenari e forme di ogni tipo, musiche e storie, per poi condividere tutto online con gli altri giocatori. 

Una versione primordiale di Dreams è stata già distribuita ad alcuni giornalisti del settore prima dell’estate e ha già dimostrato le straordinarie potenzialità demiurgiche di quello che potrebbe diventare il gioco dei giochi, proponendo mondi eccezionali, rivelando doti artistiche, risultando persino propedeutico per chi, in futuro, volesse lavorare nel mondo dei videogame. 

La versione definitiva di Dreams, un’altra preziosa esclusiva per Playstation 4, è in uscita il 14 febbraio, giorno di San Valentino, l’ideale per quello che è in effetti un videogame che dichiara un amore smisurato per tutti i videogiochi. Ci sarà, per chi non volesse impegnarsi nell’invenzione, una “modalità-storia” più convenzionale ma Media Molecule ha già dimostrato di saperci  divertire ed emozionare con una narrazione interattiva classica.

Gods & Monsters

Photo Credit: Gods & Monsters official site

Abbiamo visto assai poco, se non un affascinante trailer all’E3 di Los Angeles e qualche immagine, del nuovo videogame di Ubisoft. Nuovo davvero, ed è una cosa assai positiva per una grande software house che talvolta tende a riciclarsi troppo, come con Assassin’s Creed o Far Cry, puntando sul “facile” successo anche se talvolta con validi e innnegabli risultati artistici. Gods & Monster, seppure in apparenza diversissimo, nasce comunque idealmente da Assassin’s Creed Odissey, un episodio della celeberrima saga ambientato nella Grecia antica, assecondando il desiderio degli sviluppatori di realizzare qualcosa dedicato totalmente alla sua ricca e fondamentale mitologia. 

Si tratta di un gioco d’avventura che prende spunto, almeno per le sue dinamiche ludiche, dal più autorevole esemplare del genere, ovvero Legend of Zelda. L’estetica è “cartoonesca” ma non troppo naive, riuscendo a restituire l’elemento più favoloso del mito ellenico. Viaggeremo dunque per vasti ambienti naturali, ammireremo solenni architetture e avremo a che fare con micidiali creature leggendarie. Insomma per chi ama le epopee elettroniche, il pantheon greco e lo straordinario bestiario della mitologia, Gods & Monsters potrebbe rivelarsi una straordinaria esperienza. 

Questa nuova, epica invenzione uscirà il 25 febbraio, sperando che non sia di nuovo rinviato, per Playstation 4, Xbox One, Switch Nintendo e Google Stadia. 

Re-mastered imperdibili

Photo Credit: Vanquish/Bayonetta remastered official site

Perchè i grandi videogiochi non invecchiano mai, anzi talvolta tornano persino più belli. Ritorna Vanquish su Playstation 4 un classico dell’azione e della sopravvivenza della generazione scorsa, il capolavoro robotico di Shinji Mikami e Platinum Games, un “resident evil” iper-cinetico a base di robot impazziti del maestro del gioco giapponese che inventò la saga horror di Capcom.  

Photo Credit: Vanquish/Bayonetta remastered official site

Per chi non l’ancora giocato, rimasterizzato per le console di Sony e Microsoft, torna anche un altro capolavoro di Platinum Games, la danza sensuale, trasgressiva e sfrenata della strega Bayonetta, della quale attendiamo con un’attesa “spossante” il terzo episodio che, annunciato ormai più di un anno fa, è in via di lavorazione in esclusiva per Switch Nintendo. 

Dulcis in fundo una riedizione d’eccellenza su Switch Nintendo: Devil May Cry 3, l’episodio più estremo e riuscito della saga di Dante, un’opera d’arte non solo del videogame d’azione ma della visione, per la regia vertiginosa delle sue sequenze animate.   

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24