Guida autonoma, via libera alle auto senza conducente in Ue dal 14 luglio

Tecnologia
©Getty

A metà mese entrerà in vigore in Europa un articolo di legge che prevede il sistema di guida automatica: l'auto, così, viene lasciata senza conducente solo in alcune situazioni

ascolta articolo

Il 14 luglio è una data importante per la circolazione stradale. Tra 11 giorni entrerà infatti in vigore in tutta Europa l’articolo 34 bis che aggiunge alla Convenzione di Vienna il concetto di “guida automatica” consentendo dunque al conducente dell’auto di lasciare il volante, almeno in alcune condizioni. A cominciare dagli Adas di livello 3, ovvero un sistema di guida autonoma. Ma il conducente resta comunque responsabile della sua auto e deve quindi intervenire se presenta malfunzionamenti o problemi elettrici. Gli Adas sono già pronti per la commercializzazione e in grado di guidare senza superare i 60 km orari e permettono al conducente di riprendere il controllo della vettura quando emettono un allarme. 

Indagine tra gli esperti del settore auto

approfondimento

Drive Club, le puntate della rubrica di auto e mobilità di Sky TG24

Ma il passaggio dalla teoria alla pratica è difficile. Sono gli esperti del settore ad ammetterlo, visto che l’attuazione passa attraverso processi complessi. La stessa Convezione di Vienna stabilisce che la guida automatica può uscire dalla fase sperimentale solo se recepita dalle leggi nazionali. In Italia, per esempio, l’ultimo decreto legge sulle infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile n. 68 del 16 giugno 2022 non prevede alcun ritocco del codice della strada in funzione della guida automatica. Non va meglio negli altri Paesi Ue. Su 100 esperti del settore automobilistico, intervistati dal Global guide to autonomus vehicles 2022, solo il 51% di loro ritiene che l’intervento del governo possa dare una spinta decisiva al decollo della guida autonoma. 

Tecnologia: I più letti