Twitter, Elon Musk pensa a Opa: pronti finanziamenti per 46,5 miliardi

Tecnologia

Dalle comunicazioni alla Securities and Exchange Commission americana emerge che il patron di Tesla si è assicurato finanziamenti per l'operazione a un prezzo di 54,20 dollari per azione

ascolta articolo

Elon Musk valuta il lancio di un'Opa su Twitter. Il patron di Tesla si è assicurato da diverse banche impegni per 46,5 miliardi di dollari per finanziare l'operazione a un prezzo di 54,20 dollari per azione. E' quanto emerge dalla comunicazioni alla Sec, l'ente federale statunitense preposto alla vigilanza della borsa valori.

Verso il rifiuto dell'offerta

La novità arriva a pochi giorni di distanza dall'annuncio da parte di Twitter della possibile bocciatura della prima offerta di Elon Musk. Secondo il Wall Street Journal, la proposta del patron di Tesla potrebbe essere respinta ufficialmente in questi giorni Anche la società di investimento Apollo Management starebbe valutando di partecipare all'offerta per la piattaforma social, fornendo a Musk i fondi necessari. L'imprenditore una settimana fa aveva offerto 43 miliardi per ottenere il 100% del social. Musk ha poi pensato di sottoporre ai suoi follower su Twitter un quesito lanciando un sondaggio. "Privatizzare Twitter a 54,20 dollari ad azioni dovrebbe essere una decisione degli azionisti non del consiglio di amministrazione. Sì o no?". La maggioranza degli utenti del social ha votato "sì". La piattaforma ha subito adottato delle precauzioni, attivando un piano (poison pill) che riduce la possibilità che un'entità acquisisca il controllo accumulando azioni sul mercato aperto senza dare al consiglio di amministrazione il tempo necessario per la valutazione.

Musk fuori dal consiglio di amministrazione

leggi anche

Elon Musk vuole Twitter e fa un sondaggio

Risale a dieci giorni fa la rinuncia del Ceo di Tesla al posto nel consiglio di amministrazione di Twitter annunciato dal direttore generale del social Parag Agrawal. Musk era stato nominato per entrare a far parte del consiglio di Twitter dopo aver acquistato una quota importante nell'azienda ed essere diventato il suo maggiore azionista.

Tecnologia: I più letti