Aumentano le startup in Italia, un documentario su Sky e NOW per raccontarle

Tecnologia sponsorizzato
foto b heroes

Sono 13.582 le startup nel nostro Paese, secondo l’ultimo rapporto trimestrale del Mise: si tratta del 3,6% delle società di capitali di recente costituzione. La maggior parte sono in Lombardia (il 26,7% del totale). Un film, in onda il 2 settembre, narra le storie, di successi, di vittorie e di sconfitte di alcune di loro

Cresce il numero di startup innovative in Italia. Sono 13.582 quelle registrate, all’1 luglio 2021, secondo l’ultimo rapporto trimestrale elaborato dal Mise in collaborazione con InfoCamere e le Camere di Commercio. Le startup rappresentano in Italia il 3,6% di tutte le società di capitali di recente costituzione. Un mondo raccontato in un documentario trasmesso su Sky Uno e Now il 2 settembre.

La distribuzione delle startup in Italia

leggi anche

Start-up, come aumentare i finanziamenti ai progetti italiani

È la Lombardia il luogo in cui si concentra la maggior parte delle startup italiane (il 26,7%) e la sola provincia di Milano, con 2.545, rappresenta il 18,7% del totale. Superano quota mille il Lazio con 1.586, l’11,7%, (in gran parte localizzate a Roma, 1.411, 10,4% nazionale) la Campania, con 1.205, 8,9% del totale nazionale e il Veneto con 1.095, 8,1%. L’Emilia Romagna è la nuova regione a superare quota mille, con 1.071 startup (7,9%). Ma la regione con la maggiore densità di imprese innovative è il Trentino-Alto Adige, dove circa il 6% di tutte le società costituite negli ultimi 5 anni è una startup.

Il supporto alle startup

Insieme alle startup, aumentano anche gli strumenti a supporto di questo genere di imprese. Ne è un esempio B Heroes, un programma - realizzato in collaborazione con Intesa Sanpaolo e Intesa Sanpaolo Innovation Center - per l’innovazione e la promozione di nuovi business, rivolto in particolare a giovani imprese per fornire sostegno finanziario, cultura imprenditoriale e visibilità, oltre ad aprire il mondo delle imprese alla open innovation, favorendo l’interscambio tra aziende nuove e tradizionali. B Heroes - Il film è un documentario che vuole diffondere la cultura imprenditoriale raccontando le varie fasi del percorso di mentorship e selezione, fino ad arrivare all’assegnazione di oltre 1 milione euro d’investimenti alle migliori startup partecipanti.

Le startup finaliste di B Heroes 2021

Quest’anno sono 16 le startup finaliste: Aircnc (Milano), Artiness (Milano), Biova Project (Torino), Barberino's (Milano), Contents.com (Milano), Flying Basket (Bolzano), Fratelli Desideri (Cuneo), Gioielleria Italiana (Savona), Golee (Milano), Meeters (Verona), M2Test (Trieste), Nterilizer (Bologna), Out Of (Brescia), PatchAi (Padova), Prometheus (Modena) e Trackting (Pesaro e Urbino). Cinque di loro accederanno ai programmi di investimento, partecipando alla Elite Lounge di Intesa Sanpaolo dedicata a B Heroes.

Locandina B Heroes

B Heroes - Il film, in onda su Sky e Now

leggi anche

"B Heroes", il docufilm stasera su Sky Uno

Biova Project e altre 3 startup saranno protagoniste del documentario - diretto da Mattia Colombo e prodotto da Yam112003 - che andrà in onda il 2 settembre su Sky e Now che racconta come un’idea si sia trasformata in un business, e le diverse fasi del programma B Heroes. Il film inizia dove il percorso di B Heroes 2021 finisce, vale a dire nell’attesa della finale. Ma cosa è successo fino a quel momento? Come sono arrivate fino a lì quelle startup? Quali altre non sono state selezionate per il percorso di accelerazione? Il racconto predilige il punto di vista degli startuppers. La voce narrante sarà la loro: pensieri, riflessioni, confessioni faranno da filo conduttore al film. E una volta fatta la conoscenza di tutte e 4 le startup, è il momento di tornare lì dove il film era iniziato. L’emozione della finale e la scoperta degli investimenti.

I protagonisti del docufilm

Emanuela e Franco sono due torinesi che, tra l’amore per la birra e l’odio per gli sprechi, con Biova Project hanno pensato alla produzione di birra artigianale dagli scarti di pane. Alice, Valentina e Riccardo invece sono giovanissimi studenti universitari che, tra lezioni e tesi di dottorato, hanno deciso di unire la passione per la biotecnologia con la stampa 3D, fondando la startup Prometheus. Dal loro ingegno è nato Ematik, il cerotto che cura le ferite ricavato direttamente dal sangue del paziente. Moritz e Matthias sono due fratelli di Bolzano appassionati di montagna che, ispirati dalle esigenze della valle in cui vivono, hanno creato Flying Basket, una squadra “internazionale” di esperti per costruire dei droni che possano sollevare e trasportare fino a 100 kg. E poi Alberto e Simone, vicentini, che con Seay hanno disegnato una linea di costumi da bagno realizzata interamente con la plastica recuperata dalle spiagge e dal mare.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24