Con WhatsApp in Brasile si potrà inviare e ricevere denaro: ecco come

Tecnologia

L'applicazione di messaggistica, proprietà di Facebook, lancia per la seconda volta il servizio per trasferimento di soldi dopo lo stop della banca centrale arrivato a giugno. Il rilascio della nuova funzionalità sarà graduale

WhatsApp ha rilanciato martedì 4 maggio i suoi servizi in Brasile di trasferimento di denaro tra persone, dopo che erano stati bloccati dalla Banca centrale quasi un anno fa. Lo ha annunciato Mark Zuckerberg, l'amministratore delegato di Facebook, azienda proprietaria del servizio di messaggistica. Il Brasile è il secondo Paese in cui WhatsApp ha lanciato trasferimenti di denaro. In India, dove l’applicazione ha il suo più grande mercato con 400 milioni di utenti, ha ottenuto l'approvazione per avviare i servizi finanziari lo scorso novembre.

Come funziona il servizio di trasferimento di denaro

approfondimento

Versione WhatsApp rosa, attenzione alla nuova truffa

Il lancio della nuova funzionalità sarà graduale, ha dichiarato in un'intervista il Chief Operating Officer Matthew Idema. Inizialmente un numero limitato e riservato di utenti riceverà uno strumento di pagamento nella propria App. Utilizzando numeri di carte di debito o prepagate, i 120 milioni di utenti di WhatsApp in Brasile saranno così in grado di inviare gratuitamente fino a 5.000 reais al mese (circa 772 euro) tramite il servizio di messaggistica. In questa fase, però, il sistema non consentirà di superare i 1.000 reais (154 euro circa) a transazione e più di 20 trasferimenti al giorno.

Lo stop della Banca centrale dopo il primo lancio di giugno

approfondimento

Whatsapp, in arrivo le foto che si autodistruggono: come funzionano

WhatsApp aveva lanciato a giugno i suoi servizi di pagamento in Brasile, ma la Banca centrale aveva deciso di sospenderla dopo alcuni giorni affermando che poteva danneggiare i sistemi di trasferimento già esistenti in termini di concorrenza, efficienza e riservatezza dei dati. Oltre a rivedere la rete di pagamenti proposta, l'autorità monetaria aveva anche chiesto al gigante della tecnologia di creare una nuova unità, la Facebook Pagamentos do Brasil, che ora è regolamentata dalle leggi brasiliane. La Banca centrale non ha però ancora dato il via ai pagamenti con i commercianti, che dovrebbero presto diventare un nuovo servizio, aggiungendo una nuova linea di entrate per WhatsApp. 

Tecnologia: I più letti