iOs 14.5, ora l’iPhone si sblocca anche con la mascherina (se hai Apple Watch)

Tecnologia

Con la nuova versione del sistema operativo per iPhone e iPad arrivano anche 200 nuove emoji, una voce più realistica per Siri in Italiano e novità sulla privacy

Ce lo siamo chiesti in tanti. Che fine farà il Face ID ora che i dispositivi Apple non riconoscono più il nostro volto dato che indossiamo la mascherina? Questione, va ricordato, che non interessa chi ha un vecchio iPhone dotato di Touch ID, quindi sbloccabile con l’impronta digitale. Per coloro che invece possiedono uno smartphone dotato di riconoscimento facciale, la risposta arriva dall’ultimo aggiornamento del sistema operativo dei dispositivi mobile iOS (VIDEO). Con la versione 14.5 arrivano infatti diverse novità: tra queste, lo sblocco rapido anche con la mascherina. Non per tutti, però.

Sblocco rapido anche con la mascherina

La novità infatti riguarda i possessori di Apple Watch. Una volta completato l’aggiornamento, è necessario abilitare la funzione “Sblocca con Apple Watch”. Si fa ovviamente sempre nell’app Impostazioni: all’interno del menu “Face ID e codice” sarà comparsa una nuova voce, appunto “Sblocca con Apple Watch”. Basta selezionare il relativo interruttore per abilitare la funzione. Al momento dello sblocco, un feedback tattile e una notifica sullo schermo dell’Apple Watch confermano lo sblocco del telefono. Non occorre guardare anche l’orologio, né alzarlo verso di sé: basta averlo indosso.

Più privacy per la pubblicità

Un’altra importante novità riguarda la privacy. Con la versione 14.5 arriva infatti anche App Tracking Transparency (ATT), cioè la trasparenza nel tracciamento da parte delle app, e richiede di ottenere il consenso dell'utente a tracciare i suoi dati nelle applicazioni o sui siti web di terzi per scopi pubblicitari o di condivisione con data broker. Le app possono sollecitare l'autorizzazione e l'utente può controllare nella sezione Impostazioni quali app hanno chiesto il permesso di tracciare i suoi dati e modificare in qualsiasi momento le proprie scelte. La società di Cupertino ha anche pubblicato un video in cui spiega come funziona questo sistema.  Questa nuova funzione ha già iniziato a far storcere il naso a Facebook e sta provocando reazioni da parte di aziende editoriali e pubblicitarie. In Germania, ad esempio, una serie di grandi società media, tecnologiche e pubblicitarie del Paese che hanno fatto un ricorso all'antitrust sostengono che con questa nuova funzione gli sviluppatori potrebbero vedere le loro entrate pubblicitarie diminuire del 60%.

Le altre novità

Col nuovo aggiornamento, inoltre, Siri parlerà in modo più naturale, viene introdotta la compatibilità con i controller di PlayStation 5 e Xbox Series X/S e saranno messe a disposizioni degli utenti 200 nuove emojii.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.