Fortnite, skin gratis sul web ma non sarebbe un regalo

Tecnologia

Lo riportano diversi portali di settore, segnalando la pratica attraverso la quale vengono rubati dati di gioco. Per evitare di incorrere in brutte sorprese, meglio rivolgersi solo ai canali ufficiali di Epic Games o servirsi di metodi come l’autenticazione a due fattori

Fortnite, celebrato battle royale targato Epic Games, è di base un gioco completamente gratuito, che permette però agli appassionati di modificare il proprio personaggio attraverso l’acquisto di diversi oggetti di gioco, tra cui le tante ambite “skin”. Si tratta di vere e proprie divise o costumi che, periodicamente, gli sviluppatori aggiornano a seconda dei vari temi e propongono ai propri fan, così che possano modificare a proprio piacimento il personaggio che gestiscono. Sono le cosiddette “microtransazioni” che hanno consentito oggi a Fortnite di essere uno dei videogiochi con più fatturato al mondo, come testimonia anche il miliardo di introiti derivante solo dalla versione per mobile, lanciata sul mercato due anni fa. All’ordine del giorno ci sono numerose truffe legate a questo aspetto e l’ultima, segnalata da numerosi portali di settore sul web, riguarda il sito Oglab.vip, che promette “skin” gratuite ma che in realtà ruba dati di gioco.

Il portale incriminato

approfondimento

Fortnite mobile, più di un miliardo di dollari di ricavi in due anni

In home page, su questo sito, campeggia la scritta “Fortnite Skin Generator” ed il messaggio "scegli la tua skin e procedi". L’iter sarebbe quello di selezionare uno dei costumi proposti, in una lista che ne prevede anche di molto rari e altri che sarebbe impossibile avere in quanto facenti parte dei vecchi Pass Battaglia a pagamento e, una volta effettuata questa operazione, inserire il nome utente e poi la piattaforma di gioco, fino ad avviare la procedura definitiva. In realtà, come scrive “Multiplayer”, qui comincia il vero e proprio inganno, “perché un video di YouTube molto grossolano cerca di convincere i giocatori ad installare certe app sul proprio smartphone, oltre all'aprirsi di vari altri messaggi pubblicitari”.

Attenzione a proposte non chiare

I giocatori più esperti, soprattutto, sanno che fidarsi di portali esterni a Epic Games per l’ottenimento di costumi o altri elementi legati a Fortnite non è mai una buona idea, specie se vengono proposti gratuitamente. Anche perché Epic Games non chiederà mai di condividere informazioni personali o dati di accesso privati e difficilmente proporrà “skin” gratuitamente, visto che rappresentano una delle fonti di guadagno per gli sviluppatori. Il riferimento, comunque, sono sempre i canali ufficiali di Epic Games che tra l’altro ha introdotto metodi per garantire la protezione dei dati ai giocatori, come l’autenticazione a due fattori, che permette di bloccare accessi esterni.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24