Nintendo Wii, un leak svela il codice sorgente della console

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

Secondo una prima ricostruzione, sembra che questi dati siano stati ottenuti hackerando i server di BroadOn, una compagnia cha ha collaborato con l’azienda di Kyoto allo sviluppo dell’hardware e del software di Wii

Dopo i codici delle demo di Pokémon Oro e Argento del 1997 e del 1999, negli ultimi giorni è stato diffuso sul web molto altro materiale riservato di Nintendo. La fuga di informazioni più massiccia riguarda Wii: in rete, infatti, è possibile trovare l’intero codice sorgente della console, oltre a tutto il materiale relativo alla sua progettazione. Secondo una prima ricostruzione, sembra che questi dati siano stati ottenuti hackerando i server di BroadOn, una compagnia cha ha collaborato con Nintendo allo sviluppo dell’hardware e del software di Wii.

Il materiale trapelato

Come osserva l’utente Atheerios sul forum ResetEra, i leaker hanno divulgato SDK (software development kit), diagrammi di blocco e file in Verilog per ogni componente. Quest’ultimi sono stati scritti tramite un linguaggio hardware impiegato per descrivere i sistemi elettronici digitali. Tutte queste informazioni permettono a chi è in possesso del materiale trapelato di conoscere il funzionamento di tutti i componenti della console Nintendo. Inoltre, i leaker hanno anche diffuso il codice sorgente e le build di debug di Pokémon Giallo e Blu, il codice sorgente di Pokémon Oro e Argento, un emulatore ufficiale del Game Boy, vari documenti relativi al Game Cube e alcune ROM utilizzate dall’azienda per testare il Nintendo 64.

La demo di Pokémon Oro del 1999

Come accennato, di recente Nintendo ha subito un altro leak piuttosto pesante. Su Internet, infatti, è stato diffuso il codice della demo di Pokémon Oro sviluppata per lo Space World del 1999. Grazie a questi dati, gli appassionati hanno scoperto l’esistenza di mostriciattoli tascabili che Game Freak non ha mai inserito nelle versioni definitive dei propri giochi, oltre a design preliminari di vari Pokémon di seconda generazione, tra cui Pichu, Raikou e Celebi. Facendo un paragone con la demo dello Space World del 1997, diffusa sul web due anni fa, è possibile notare vari cambiamenti e ottenere informazioni interessanti su alcune scelte compiute da Game Freak in fase di sviluppo. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24