Apple Powerbeats 4, le specifiche tecniche delle nuove cuffie wireless

Tecnologia

Il colosso di Cupertino ha alzato il sipario sulla nuova nuova generazione di Powerbeats, avvistata negli scorsi presso alcuni rivenditori negli Stati Uniti. Tutte le caratteristiche  

Le tanto vociferate nuove cuffie wireless Apple Powerbeats 4 sono ufficiali.
Il colosso di Cupertino ha alzato il sipario sulla nuova nuova generazione di Powerbeats, avvistata negli scorsi giorni presso alcuni rivenditori negli Stati Uniti, dopo i primi indizi scovati nei codici di iOS 13.3.1 e l’approvazione della FCC (Federal Communications Commission) che ne aveva svelato in anteprima il design.
Come correttamente anticipato da precedenti rumors, le nuove Powerbeats 4 integrano l’Apple h1, il chip di cui sono equipaggiati sia gli AirPods 2, che le Powerbeats Pro e gli AirPods Pro, e supportano il comando vocale “Hey Siri”, che amplia sensibilmente le funzioni disponibili utilizzando le nuove cuffie.
Saranno disponibili in tre diverse varianti cromatiche, nera, rossa e bianca, al prezzo di 149,95 dollari.

Le nuove cuffie wireless: tutte le specifiche tecniche

Dal punto di vista estetico, la nuova generazione di Powerbeats è molto simile alla versione precedente.
Una delle poche differenze nel design riguarderà l’alloggio del cavo, che sarà più ergonomico e posizionato al di fuori della scocca: si aggancerà intorno alla parte superiore dell’orecchio. Si tratta, come intuibile, di cuffie wireless, e non true wireless, in quanto si connettono allo smartphone tramite Bluetooth senza cavi, ma i due auricolari sono collegati tra loro con un cavo.
Come il modello di terza generazione, anche le Powerbeats 4 sono resistenti all'acqua e al sudore.

Altre caratteristiche e funzioni

Tra i punti di forza c’è sicuramente la batteria che offre un’autonomia massima di 15 ore con una sola ricarica, ben tre ore in più rispetto alle Powerbeats 3. Inoltre, grazie all’integrazione del sistema di ricarica rapida, bastano cinque minuti di collegamento alla presa elettrica per poter usufruire di un’ora di autonomia.
Tra le funzioni, grazie al supporto a “Ehi, Siri”, gli utenti possono ascoltare i messaggi ricevuti senza dover scomodare lo smartphone dalla propria tasca: come si legge sulla pagina ufficiale dedicata alle nuove cuffie wireless i messaggi brevi saranno letti integralmente, mentre quelli già lunghi potranno essere ascoltati su richiesta dell’utente.
Gli sviluppatori promettono che presto aggiungeranno la possibilità di dettare a Siri la risposta ai messaggi ricevuti.  

Tecnologia: I più letti