Google Foto, video privati inviati per sbaglio a utenti sconosciuti

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

L’azienda ha spiegato che tra il 21 e 25 novembre, a causa di un problema tecnico, alcuni video privati di chi ha usato l’opzione per esportare i dati da Google Foto potrebbero essere finiti erroneamente negli archivi di altri utenti 

I video personali caricati dagli utenti su Google Foto potrebbero essere finiti erroneamente nelle mani di sconosciuti a causa di un bug verificatosi tra il 21 e 25 novembre 2019, come comunicato dalla stessa azienda alle persone potenzialmente coinvolte. Il problema, che mette a rischio la privacy degli utenti, riguarda in particolare il servizio Takeout, che consente di scaricare i dati caricati su Google Foto sui propri dispositivi; tuttavia, a causa di quello che viene definito un “problema tecnico”, alcuni utenti avrebbero ricevuto video appartenenti ad altre persone.

Google Foto, un bug mette a rischio la privacy

Nelle ultime ore Google ha inviato una mail ai propri utenti spiegando che tra il 21 e il 25 novembre chi ha utilizzato la funzione di Google Foto per esportare i propri dati, scaricandoli dal database del servizio di gestione foto, potrebbe essere stato vittima di un problema tecnico che ha provocato la diffusione involontaria di alcuni video personali. Come spiega l’azienda nella notifica inviata agli utenti potenzialmente coinvolti, “sfortunatamente in questo lasso di tempo alcuni video presenti su Google Foto sono stati erroneamente esportati negli archivi di altri utenti. Uno o più video sul tuo account Google Foto sono stati colpiti da questo problema”. Inoltre, Mountain View avvisa che “i dati scaricati potrebbero essere incompleti e potrebbero contenere video non di vostra proprietà”.

Google Foto ha oltre un miliardo di utenti

Google spiega di aver risolto il problema proprio il 25 novembre, dunque il bug sarebbe esistito soltanto per pochi giorni. Tuttavia, come sottolinea The Verge, Google Foto vanta oltre un miliardo di utenti in tutto il mondo, una base che renderebbe significativa anche una base del 0,01%, quella che secondo 9to5Google sarebbe stata colpita dal problema. Anche a fronte di richieste specifiche degli utenti, Mountain View non ha potuto fornire una lista dettagliata dei video coinvolti dall'errore tecnico. Oltre a scusarsi per l’inconveniente, Google invita gli utenti a cancellare la precedente esportazione di dati e di ripetere il procedimento. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24