Le Gallerie degli Uffizi il museo più social d’Italia: 400.000 follower su Instagram

Tecnologia

Il museo fiorentino ha raggiunto il traguardo grazie a un 2019 durante il quale i seguaci sono cresciuti quasi del 75%. Il post più visualizzato dello scorso anno? Quello di solidarietà per Parigi e Notre Dame 

Le Gallerie degli Uffizi hanno tagliato il traguardo dei 400.000 follower su Instagram, confermandosi il museo più di successo d’Italia sui social. Soltanto pochi mesi fa, a maggio 2019, gli Uffizi avevano raggiunto i 300.000 seguaci ma la crescita non si è arrestata e ha portato la galleria fiorentina a insidiare in questa particolare classifica anche alcuni celebri musei internazionali. La crescita del profilo Instagram delle Gallerie è stata impressionante nel 2019, che ha fatto registrare un +74,8% alla voce follower, oltre il doppio rispetto all’aumento del 2018, che era stato del 33,7%.

Instagram, Gallerie degli Uffizi toccano 400mila follower

Sono le Gallerie degli Uffizi di Firenze il museo più social d’Italia, come dimostrano i 400.000 follower appena raggiunti. Il traguardo porta la pinacoteca fiorentina al 21esimo posto tra i musei più seguiti al mondo, appena dietro il Getty Museum di Los Angeles che vanta 401.000 follower, un risultato che vale il sorpasso a prestigiosi “rivali” come la National Gallery di Washington, il Museum of Fine Arts di Boston e la Peggy Guggenheim Collection di Venezia. Secondo Eike Schmidt, direttore delle Gallerie, “il canale degli Uffizi su Instagram è diventato uno strumento di diffusione democratica della cultura italiana”. Fondamentale per conquistare la fiducia di nuovi follower è stato lo stile comunicativo dell’account, che consente al pubblico di fare continuamente nuove scoperte. “Ogni giorno viene pubblicata un’immagine, accompagnata da uno scritto storico, filosofico, poetico o divertente proposto in italiano e inglese, - spiega Schmidt - una formula che sta conquistando migliaia di nuovi appassionati ogni settimana, in ogni angolo del mondo”. A livello europeo, i 400.000 follower valgono agli Uffizi un 14esimo posto, ancora lontano da istituzioni, anche a livello social, come il Louvre o la Tate Gallery, entrambi con oltre tre milioni di seguaci.

Uffizi, 2019 social positivo

Il 2019 social delle Gallerie degli Uffizi è stato scintillante, non solo per la crescita di follower del 74,8%. Il profilo ha pubblicato ben 368 post, circa uno al giorno: quello che ha riscosso più successo è la foto pubblicata il 16 aprile in occasione dell’incendio della Cattedrale di Notre Dame, a Parigi, con 159.528 visualizzazioni che rappresentano per l’account un record dal momento dell’arrivo degli Uffizi su Instagram. 

View this post on Instagram

#400k!!! Insieme abbiamo discusso di arte e bellezza con #Botticelli, #Michelangelo e #Caravaggio. Tenuto insieme #Lezionidiestetica agli #Uffizi sul web. Insieme abbiamo guardato con paura e nostalgia la #Venezia di Canaletto o la Parigi di Notredame, legando arte ad attualità. Insieme abbiamo osservato da vicino i dipinti con #Uffizidetails. Narrazioni fra arte e vita, mescolando sacro e profano, voci e culture diverse. Vere e proprie #FabbrichediStorie, ricche di #PensieridAutore o cantate da angeli in coro. Abbiamo costruito insieme una comunità fatta di oltre 400 mila persone, una città più grande di #Firenze, che parla tutte le lingue del mondo in un comune idioma fatto di arte e bellezza. Una vera e propria koinè che nasce dalla meraviglia verso il mondo. Perché è nella meraviglia come dice il buon Aristotele -ipse dixit- che risiede l’origine della conoscenza. Grazie a tutti voi! Continuiamo a crescere! • E N G 🌎: 400,000!!! We have discussed about art and beauty with Botticelli, Michelangelo and Caravaggio. #AestheticsLessons at the Uffizi on the web. All together, with fear and nostalgia, we have looked at the #Venice by Canaletto or Notredame of Paris at #PittiPalace thus linking art to current affairs. With the #Uffizidetails we have closely observed the paintings with lenticular attention. Narratives between art and life, which mingles the sacred and profane, different voices and cultures. Actual #FactoriesofStories, full of #AuthorsQuotes or sung by choirs of angels. Together we have built a community made up of over 400 thousand people, that is, a city larger than #Florence, which speaks all the languages of the world and yet a common language made of art and beauty. A real koinè rising from the wonder towards the world. Because it is in wonder, as great Aristotle says, that the origin of knowledge lies. Ipse dixit. Thank you all! Let’s keep growing!

A post shared by Gallerie degli Uffizi (@uffizigalleries) on

Tecnologia: I più letti