Regali online a Natale, il decalogo della polizia postale per comprare in sicurezza

Tecnologia

Il documento è stato preparato in seguito alle numerose segnalazioni e denunce ricevute: seguendo le indicazioni riportare, i consumatori potranno evitare di imbattersi nelle offerte truffaldine mentre cercano i regali di Natale per amici e parenti 

In vista del Natale, la Polizia Postale e delle Comunicazioni ha preparato una serie di consigli su come evitare di incorrere in potenziali truffe online. Il decalogo, contente informazioni utili sulla sicurezza online e la tutela dei dati personali, potrà essere consultato sul sito della Polizia di Stato, sul portale del Commissariato di P.S. online e sugli account ufficiali su Facebook e Twitter. Il documento è stato preparato in seguito alle numerose segnalazioni e denunce ricevute dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni: seguendo le indicazioni riportare, i consumatori potranno evitare di imbattersi nelle offerte truffaldine mentre cercano i regali di Natale per amici e parenti.

Come rendere più sicura la propria esperienza di acquisto online

1) La Polizia Postale invita a utilizzare software e browser completi e aggiornati, meno vulnerabili alle minacce che, giorno dopo giorno, circolano su Internet. Un altro step necessario per proteggersi dalle insidie online è dotarsi di un buon antivirus, gratis o a pagamento, e tenerlo sempre aggiornato all’ultima versione. Oltre a difendere i device da varie minacce, questi software offrono anche degli strumenti utili per rendere più sicuri gli acquisiti online, come la possibilità di effettuare i pagamenti all’interno di un browser protetto.

2) La Polizia Postale consiglia anche di non lasciarsi ingannare dalle offerte troppo vantaggiose (potrebbero celare delle truffe) e di fidarsi prevalentemente dei siti ufficiali o dotati di certificati di sicurezza come TRUST e VERIFIED/ VeriSign Trusted. Affidarsi ai negozi online di grandi catene permette di evitare situazioni spiacevoli e offre maggiori tutele sul fronte dell’assistenza, della garanzia del prodotto acquistato e della spedizione dello stesso.

La verifica dei dati

3) Il terzo punto del decalogo sottolinea che un sito affidabile deve avere gli stessi riferimenti di un vero negozio. Prima di portare a termine ogni acquisto è importante verificare che il portale sia fornito di riferimenti come un numero di partita IVA, un recapito telefonico, un indirizzo fisico e ulteriori dati necessari per contattare l’azienda. È bene non fidarsi dei siti privi di queste informazioni. È possibile verificare i dati fiscali sul sito istituzionale dell’Agenzia delle Entrate.

4) Il quarto suggerimento contenuto nel documento riguarda i commenti e feedback degli altri acquirenti, che devono sempre essere letti prima di procedere all’acquisto. Per informarsi meglio è anche possibile cercare dei pareri sul sito pubblicate sui forum o sui social media.

Diffidare dai venditori che chiedono troppe informazioni personali

5) La Polizia Postale invita a utilizzare le App ufficiali dei grandi negozi online per effettuare i propri acquisti. Si tratta di un semplice accorgimento che permette di evitare di essere indirizzati su siti truffaldini o pagine clone che potrebbero catturare i dati finanziari e personali inseriti per completare la transazione.

6) Restando su questo tema, il decalogo sottolinea di diffidare dei venditori che richiedono troppe informazioni personali. Un altro fattore da tenere d’occhio è la presenza di un lucchetto chiuso di fianco alla url del sito, utile per determinare la presenza di un protocollo di tutela dell’utente. Anche l’utilizzo del protocollo https è un buon indice di affidabilità.

7) Per effettuare i pagamenti è consigliabile affidarsi prevalentemente alle carte di credito ricaricabili.

Attenzione al phishing

8) Il decalogo invita anche i consumatori a prestare a trappole insidiose come il phishing e/o lo smishing: tramite l’invio di email o sms contraffatti i truffatori fingono di essere un sito affidabile e cercano di indurre l’utente a cliccare su un link apparentemente sicuro per rubagli informazioni come la password o i numeri delle carte di credito. Il segreto per evitare di cadere nella trappola è osservare bene l’url: di solito presenta delle piccole differenze con l’originale.

9) La Polizia Postale consiglia anche di leggere con attenzione ogni annuncio prima di procedere all’acquisto e di chiedere ulteriori informazioni al venditore nel caso in cui la descrizione dovesse essere troppo vaga o imprecisa.

10) L’ultimo suggerimento presente nel decalogo invita i consumatori a dubitare dei venditori che chiedono di essere contattati al di fuori della piattaforma con annunci con e-mail ambigue e di chi ha troppa fretta di concludere un affare. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.