Motorola RAZR 2, possibili indizi da un brevetto: smartphone con sensori touch laterali

Tecnologia

Ancor prima del debutto sul mercato del tanto vociferato Motorola RAZR, l’azienda potrebbe già essere al lavoro sul prossimo pieghevole a forma di conchiglia 

Motorola, ancor prima del debutto sul mercato del nuovissimo e tanto vociferato RAZR, il pieghevole dell’azienda che approderà sul mercato a distanza di quasi 15 anni dal lancio del primo modello V3, potrebbe già essere al lavoro su una nuova generazione del telefonino iconico a forma di conchiglia.
A svelare il possibile piano dell’azienda è un nuovo brevetto, depositato negli scorsi giorni dalla stessa Motorola presso USPTO e WIPO: ‘Cumulative sensor in a foldable device’, che tradotto sta per ‘sensore cumulativo in un dispositivo pieghevole’.

Smartphone con otto sensori touch laterali

Il nuovo brevetto svela uno smartphone pieghevole, simile per design al Motorola RAZR, ma con un sistema di input aggiuntivo: monta otto sensori touch laterali.
Il sistema integrato, stando alle ipotesi, potrebbe offrire agli utenti la possibilità di eseguire 20 differenti funzioni e altrettante gesture: 7 delle quali sarebbero eseguibili solo quando lo smartphone è chiuso a conchiglia.
Il prossimo modello di RAZR potrebbe anche avere un lettore di impronte integrato nel display, che andrebbe a sostituire il sensore fisico presente sulla versione odierna. 
Si tratta, tuttavia, solamente di ipotesi. Probabilmente l’azienda valuterà la commercializzazione di un secondo modello di Motorola RAZR dopo un’attenta analisi dei risultati di vendita del primo, che potrà essere preordinato dal prossimo 4 dicembre.

Motorola RAZR: specifiche tecniche e prezzo

Il nuovo Motorola RAZR, con corpo in acciaio inossidabile, vetro in 3D Gorilla Glass e cerniere ‘zero gap’, è il frutto di quattro anni di lavoro e il risultato ottenuto collaudando oltre 20 diversi prototipi. Tra le caratteristiche tecniche, integra un processore Qualcomm SnapDragon 710, ha come sistema operativo Android 9 e offre 128 GB di spazio di archiviazione. “Su questo smartphone troviamo un connubio di eleganza, design e materiali premium”, ha dichiarato Carlo Barlocco di Motorola Italia. “Grande attenzione all’ingombro ridotto  ma quando si apre abbiamo uno smartphone con uno schermo molto grande, luminoso e con ottime performance”.  Il nuovo Razr potrà essere preordinato dal 4 dicembre 2019, al prezzo di 1.599 euro. 

Tecnologia: I più letti