WhatsApp: test per la condivisione dello Stato su Facebook e Instagram

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

Menlo Park ha reso disponibile nella beta di WhatsApp il trasferimento di contenuti tra più app, anche su quelle non di proprietà di Facebook come Google Foto 

WhatsApp è al lavoro su una nuova funzione che consentirebbe agli utenti di condividere lo Stato e i contenuti pubblicati sulla piattaforma di messaggistica istantanea su altre app, tra cui Facebook e Instagram, anch’esse sotto il controllo di Menlo Park. La novità sarà al momento disponibile soltanto per coloro che aderiscono al beta program di WhatsApp e possono scaricare le versioni non definitive dell’app, spesso utilizzate dall’azienda per testare funzionalità inedite. L'introduzione della condivisione degli stati riapre il delicato tema della condivisione di dati tra diverse piattaforme di Facebook, che però ha assicurato, come riporta The Verge, che non sarà creato un collegamento tra più account dello stesso utente.

Dallo Stato WhatsApp ad altre piattaforme

Come ormai noto, anche WhatsApp ha da qualche tempo sviluppato le proprie Storie, note con il nome di Stato. In questa sezione, esattamente come nella più nota funzionalità di Instagram, si possono pubblicare post contenenti testi, immagini o video che spariscono automaticamente dopo 24 ore. Menlo Park sta ora testando in una versione beta dell’app di messaggistica la possibilità di condividere ciò che viene pubblicato nello Stato WhatsApp direttamente su altre piattaforme, come Facebook e Instagram ma anche Gmail o Google Foto. Secondo quanto riporta The Verge, WhatsApp garantisce che la nuova funzione non comporterà un collegamento tra account di diverse piattaforme, e quindi dei dati ad essi associati, ma sfrutterà la tecnologia di condivisione dati API già usata da iOS e Android.

Dal 2020 annunci pubblicitari nello Stato WhatsApp

The Verge precisa inoltre che questo meccanismo di condivisione dello Stato non sarà automatico, perché WhatsApp vuole che sia l’utente a scegliere attivamente di trasferire i contenuti su altre piattaforme. Pur trasportando foto o immagini dall’app di messaggistica a un altro servizio di Menlo Park, i post saranno presenti come eventi separati nei sistemi di Facebook, senza quindi il collegamento diretto tra account. Tra le recenti novità confermate per lo Stato di WhatsApp c’è inoltre l’introduzione degli annunci pubblicitari, simili a quelli delle Storie di Instagram, a partire dal 2020. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24