Google Maps, un errore manda fuori strada guidatori in Colorado

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

Volevano evitare un incidente e risparmiare tempo per raggiungere la propria meta, ma per circa 100 guidatori nei pressi di Denver il percorso suggerito da Google Maps ha portato a una strada chiusa e infangata 

Un incidente su Pena Boulevard, una strada trafficata che porta all'aeroporto internazionale di Denver, in Colorado, ha provocato un errore piuttosto evidente da parte di Google Maps. Come riportato dalla Cnn, il navigatore del colosso di Mountain View ha infatti spinto i guidatori verso una deviazione stradale che si è però rivelata clamorosamente sbagliata: era un campo sterrato, reso fangoso dalle condizioni atmosferiche.

Un ingorgo inaspettato

Il percorso alternativo, infatti, prometteva di dimezzare il tempo di percorrenza, ma in realtà ha condotto i malcapitati su una strada completamente sterrata e piena di fango a causa della pioggia, con le ruote delle auto che hanno iniziato a slittare. Nell’ingorgo inaspettato alcuni veicoli sono rimasti impantanati e circa un altro centinaio sono rimasti intrappolati dietro di loro.

Il racconto di una testimone

Tra le persone che hanno testimoniato questo curioso fuori programma c’era Connie Monsees, che stava andando a prendere il marito all'aeroporto ed è rimasta bloccata a causa dell’incidente di Pena Boulevard. "Ho pensato di cercare una deviazione e ho usato Google Maps”, ha raccontato la donna alla Cnn. Prima notizia positiva per lei, il tempo di percorrenza. ”Il navigatore mi ha segnalato una deviazione che mi avrebbe fatto risparmiare la metà del tempo", ha spiegato. "In un primo momento per arrivare a destinazione ci volevano 43 minuti, ridotti a 23. Così ho preso l'uscita indicata e guidato sin dove mi veniva segnalato”. Poi la strada infangata: fortunatamente, l'auto della signora aveva la trazione integrale ed è stata in grado di uscire dalla spiacevole situazione.

La risposta di Google

Una volta appresa la notizia di questo incredibile errore, Google si è difesa sostenendo come la strada scelta dal navigatore non fosse stata contrassegnata come privata. "Prendiamo in considerazione molti fattori al momento di determinare i percorsi di guida, tra cui le dimensioni della strada e l'immediatezza del percorso", ha dichiarato il colosso americano in una nota. "Mentre lavoriamo sempre per fornire le migliori indicazioni, possono sorgere problemi a causa di circostanze impreviste, come ad esempio il meteo. Suggeriamo spesso a tutti i conducenti di seguire le indicazioni locali, di stare sempre attenti e di usare il buon senso durante la guida”. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24