Google Maps, in arrivo tachimetro e segnalazioni di calamità naturali

Tecnologia

L’app avviserà gli utenti della presenza di un evento catastrofico lungo il tragitto, fornendo diversi strumenti utili per affrontare l’emergenza e viaggiare in sicurezza. In alcuni paesi, il programma ha iniziato a indicare la velocità 

Presto Google Maps si arricchirà di due nuovi strumenti, volti a garantire una maggiore sicurezza per gli utenti in viaggio e non solo. In diversi paesi, l’app di mappe di Mountain View ha introdotto il tachimetro per indicare in tempo reale la velocità e ha annunciato l’arrivo di un nuovo sistema di segnalazione per emergenze e calamità naturali sul percorso, che include anche comandi rapidi per consentire agli utenti di condividere in pochi istanti la loro posizione.

Il tachimetro

Dopo le segnalazioni degli autovelox e degli incidenti stradali, su Google Maps è in arrivo il tachimetro - da diverso tempo in dotazione della concorrente Waze (di proprietà di Big G dal 2013) - che oltre a riportare la velocità con cui si sta viaggiando, potrà avvisare il guidatore nel caso in cui superi i limiti in una certa zona. Secondo quanto riportato dal sito The Verge, gli utenti hanno segnalato la presenza della nuova funzione in diversi paesi, tra cui Argentina, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Germania, Olanda, Portogallo, Svezia, Gran Bretagna e Stati Uniti. Al momento, non si sa quando sarà disponibile anche in Italia.

Sos Alert

Google aggiorna il proprio sistema di allerta introdotto due anni fa con Sos Alert, un nuovo strumento che permetterà a Maps di avvisare gli utenti della presenza lungo il percorso di una calamità naturale, come un uragano, un terremoto o un’inondazione, calcolando un nuovo tragitto per aggirarla e viaggiare in sicurezza. Il programma offrirà anche numerose informazioni aggiuntive, con aggiornamenti in tempo reale: nel caso di un uragano mostrerà le previsioni, la traiettoria, gli orari e le possibili evoluzioni del fenomeno, mentre per un sisma segnalerà l’epicentro, la magnitudo e gli effetti sul territorio; per quanto riguarda le inondazioni, invece, l’app indicherà l’area interessata, il livello di gravità e le zone in pericolo. Il programma fornirà inoltre anche i numeri d’emergenza, le ultime news riguardanti l’evento ed eventuali comunicati delle autorità locali. Ci saranno, infine, comandi rapidi per condividere l’allarme e la propria posizione con gli altri.

Tecnologia: I più letti