In futuro Alexa parlerà in dialetto e dialogherà con gli utenti

Tecnologia

Secondo Prem Natarajan, in futuro per l’assistente vocale “sarà sempre più importante capire il linguaggio umano in tutte le sue dimensioni” 

Prem Natarajan, vice presidente Amazon per l'intelligenza artificiale e lo sviluppo del linguaggio di Alexa, promette che in futuro l’assistente virtuale della compagnia fondata da Jeff Bezos sarà in grado di interagire in modo sempre più efficace con gli utenti e potrà persino sostenere dei veri e propri dialoghi. Inoltre, diventerà in grado di riconoscere e riprodurre numerosi dialetti. Parlando con alcuni giornali, Natarajan ha dichiarato che per Alexa “sarà sempre più importante capire il linguaggio umano in tutte le sue dimensioni”. L’assistente vocale, disponibile da alcuni mesi anche in Italia, è al momento in grado di riconoscere i sussurri e di parlare a sua volta a bassa voce, ma sembra proprio che in futuro potrà contare su delle funzioni ancora più avanzate. Gli sviluppatori cercheranno di rendere l’IA capace di sostenere conversazioni sempre più naturali, tanto da creare l’illusione di star parlando con un’altra persona.

Il successo di Alexa

Alexa è integrata in numerosi dispositivi Amazon, tra cui gli smart speaker della serie Echo. Negli ultimi anni, in tutto il mondo sono stati venduti 100 milioni di unità di questi device. Il successo dell’assistente vocale sta spingendo il colosso dell’e-commerce a migliorarlo introducendo delle nuove funzioni, in modo da garantire agli utenti un’esperienza sempre più coinvolgente. Parlando delle future capacità di Alexa, Prem Natajaran ha dichiarato che non saranno utilizzate in alcun modo per fare proposte d’acquisto ai proprietari degli smart speaker o per manipolarli. “Non faremmo mai qualcosa che i nostri clienti non vogliono”.

Le skill di Alexa per la salute

Grazie agli accordi stretti con alcuni enti e istituti medici, negli Stati Uniti Amazon ha potuto introdurre in Alexa una serie di skill che permettono all’assistente vocale di gestire le informazioni sanitarie più sensibili dei suoi utenti. Le nuove funzioni rendono possibile cercare un dottore in breve tempo, prenotare una visita o consultare i risultati di un esame. 

Tecnologia: I più letti