Microsoft raddoppia la tassa interna sulle emissioni di carbonio

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)

Lo ha rivelato il chief legal officer Brad Smith sul blog ufficiale dell’azienda. Il colosso di Redmond utilizzerà il denaro raccolto per rendere sostenibili le proprie attività 

Microsoft ha deciso di intensificare gli sforzi per ridurre ulteriormente la propria impronta di carbonio: lo rivela il chief legal officer Brad Smith in un post pubblicato sul blog ufficiale del colosso di Redmond. L’azienda raddoppierà la tassa interna applicata alle emissioni di carbonio (introdotta per la prima volta nel 2012), portandola a 15 dollari per tonnellata. Il denaro raccolto sarà utilizzato per rendere sostenibili le attività di Microsoft. Nel post, Smith spiega che la scelta è legata alla necessità di fare di più per fronteggiare la “grandezza e la velocità dei cambiamenti ambientali”.

L’impegno di Microsoft per l’ambiente

Nel post pubblicato sul blog ufficiale, Brad Smith dichiara che entro la fine dell’anno Microsoft riuscirà ad alimentare i propri data center al 60% con energie rinnovabili. Inoltre, entro il 2023 la compagnia dovrebbe riuscire a raggiungere un altro traguardo: portare l’utilizzo di elettricità da fonti pulite al 70%. "Questa road map è lungi dall'essere completa, ma è un primo passo nel nostro rinnovato impegno per la sostenibilità", spiega Smith nel post. "Il tempo è troppo breve, le risorse troppo esigue e l'impatto troppo grande per aspettare. È necessario agire ora, supportati dai dati e dalla tecnologia, per contrastare il cambiamento climatico”.

Facebook punta a ridurre le emissioni di CO2

Oltre a Microsoft, anche Facebook desidera limitare sensibilmente il proprio impatto ambientale. Entro il 2020, il social network punta a ridurre le emissioni di CO2 del 75% e a utilizzare solo fonti pulite di energia. Nel corso del 2018, Bobby Hollins, il direttore per l’energia globale di Facebook, ha spiegato che la società sta integrando l’utilizzo delle risorse rinnovabili in tutti i suoi progetti di business, in quanto ritiene che si tratti di una necessità che riguarda l’intero settore della tecnologia. Nei prossimi anni, il social cercherà di raggiungere lo stesso traguardo che Google e Apple sono già riuscite a tagliare: diventare ecosostenibile al 100%. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24