Apple assume l’ex responsabile dei motori elettrici di Tesla

Tecnologia
Foto di archivio (ANSA)

Michael Schwekutsch, ex Vice President of Engineering dell'azienda di Elon Musk, è stato inserito nel gruppo dei progetti speciali di Cupertino, tra i quali il Project Titan, dedicato allo sviluppo di un’auto a guida autonoma 

Si allunga la lista dei manager passati da Tesla ad Apple. Dopo Doug Field e Andrew Kim, prendo ora la via di Cupertino anche Michael Schwekutsch, ex Vice President of Engineering dell'azienda di Elon Musk e manager di punta della divisione che ha progettato il gruppo motopropulsore elettrico della casa automobilistica. Lo rivela il portale Electrek.

Industria subirà cambiamenti

Oltre a Tesla, Schwekutsch ha lavorato anche per altre grosse aziende del settore auto, tra cui Bmw e Porsche, occupandosi sempre di gruppi motopropulsori elettrici e ibridi. Il manager ha fatto il suo ingresso nel gruppo dei progetti speciali di Cupertino, tra i quali il Project Titan, dedicato allo sviluppo di un veicolo a guida autonoma. Secondo le voci che si sono rincorse negli ultimi mesi, il programma ha subito diversi cambi di direzione, passando dalla progettazione in toto di un automobile allo sviluppo solamente di un software. Nonostante qualche difficoltà, Tim Cook è convinto che nei prossimi anni l’industria automobilistica - e in particolare il settore elettrico - subirà notevoli cambiamenti e Apple si sta preparando per accaparrarsi la sua fetta di mercato e servizi.
A dicembre, l’azienda californiana aveva assunto il designer Andrew Kim, che ha collaborato alla progettazione di diversi veicoli di Tesla, tra i quali i modelli 3, S, X e Y, oltre che sul Roadster V2 e sul Semi.

La nuova carta di credito

Apple vuole espandersi anche al di fuori del settore dei dispositivi elettronici che hanno fatto la fortuna dell’azienda, come dimostra, appunto, il Project Titan. Pochi giorni fa, presso lo Steve Jobs Theatre di Cupertino, la compagnia ha svelato, invece, la sua nuova carta di credito realizzata in titanio. Messa a punto da Goldman Sachs, la carta non riporta né nome né numero e può essere utilizzata in ogni esercizio in cui si accetta Apple Pay. Con il semplice invio di un messaggio, l’utente potrà ricevere tutte le informazioni su transazioni e altro. Durante la serata, Apple ha presentato anche il suo servizio di streaming TV+.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24