Stamplay, la startup romana è stata acquisita da Apple

Tecnologia

Fondata da Giuliano Iacobelli e Nicola Mattina, entrambe menti dell’Università Roma Tre, la startup vanta un team di sviluppo di soli ex studenti dell’ateneo 

Apple ha acquistato Stamplay, la startup italiana focalizzata nello sviluppo cloud e nella creazione di app senza codice, fondata da Giuliano Iacobelli e Nicola Mattina, entrambe menti dell’Università Roma Tre. Il primo ha conseguito il titolo di laurea presso il dipartimento di Ingegneria Informatica; Mattina, invece, è un insegnante a contratto del Dipartimento di Economia Aziendale della medesima Università romana.
La conferma dell'acquisizione da parte di Apple arriva dallo stesso ateneo, frequentato da tutti gli esperti che fanno parte del team di sviluppo di Stamplay.

Team di sviluppo composto da ex studenti dell’Università Roma Tre

Tra i membri dell’equipe ci sono Cristian Roselli, Claudio Petrini, Mirko Di Serafino e Alessandro Oliveri, quattro ex studenti dell’Università Roma Tre che hanno preso parte al percorso di formazione imprenditoriale dell’ateneo.
"Roma Tre da almeno dieci anni investe nel creare imprenditori innovativi mettendo insieme team multidisciplinari”, spiega Carlo Alberto Pratesi, delegato di Ateneo per le Startup e imprese.
Uno dei due sviluppatori della startup, Giuliano Iacobelli, come ricorda Pratesi, ha preso parte al corso di training offerto dall’ateneo per formare professionisti nella creazione di un’identità imprenditoriale, nei primi anni del suo inizio.

Dock3: il percorso di imprenditorialità dell’ateneo romano

Ora il percorso formativo prende il nome di Dock3 e rappresenta una grande opportunità per tutti i ricercatori provenienti da qualsiasi Università internazionale che vogliono testare le proprie abilità nel settore, anche senza una vera e propria idea. Gli studenti possono decidere di affiancare e sostenere un progetto altri, entrando a fare parte del suo team.
Il percorso formativo Dock3, permesso grazie alla collaborazione con “Started” e ai finanziamenti della Commissione Europea, offre ai giovani talentuosi un contesto professionale in cui crescere e coltivare le proprie passioni.
“Il successo riscosso da Stamplay ci conferma che stiamo procedendo sulla strada giusta. Siamo sempre alla ricerca di giovani talenti, quindi chiunque volesse iscriversi avrà tempo fino alla fine di marzo 2019”, dichiara Iacobelli.  

Tecnologia: I più letti