Il responsabile dei prodotti Facebook si dimette dopo oltre 10 anni

Tecnologia

Vicino a Zuckerberg sin dai primi passi del social, Cox aveva contribuito a realizzare il News Feed. Oltre a lui, saluta anche il vicepresidente di WhatsApp Chris Daniels 

Dopo aver annunciato pubblicamente l’intenzione di ripensare le proprie piattaforme mettendo al centro la privacy, Facebook perde due uomini chiave che costringono Mark Zuckerberg a rivedere le gerarchie interne all’azienda. Chris Cox, responsabile dei prodotti di Facebook, ha infatti deciso di lasciare la compagnia, al pari del vice presidente di WhatsApp Chris Daniels. Si tratta di due addii importanti per Menlo Park, in particolare nel primo caso: Cox lavorava ormai da anni al fianco del fondatore del social network e aveva contribuito alla realizzazione di alcune parti fondamentali della piattaforma, come ad esempio il News Feed.

Dimissioni responsabile prodotti Facebook: i motivi di Cox

C’era anche Chris Cox nel team di ingegneri che aiutò Zuckerberg a sviluppare quello che sarebbe divenuto il social network più popolare al mondo. Come spiega anche il fondatore dell’azienda in una nota che annuncia gli ultimi addii, il capo dei prodotti “ha ricoperto moltissimi ruoli chiave a Facebook”, coprendo sia l’app che il sito, contribuendo ad esempio a sviluppare il News Feed, una delle sezioni più utilizzate e in rilievo del social, nella quale gli utenti possono consultare tutto ciò che viene pubblicato all’interno della propria rete. Alla base della scelta di Cox, come ammette Zuckerberg, c’è il “desiderio di fare qualcos’altro” espresso a più riprese negli ultimi anni e infine assecondato: “Ci mancherà, ma gli sono soprattutto profondamente grato per tutto ciò che ha fatto”.

Un momento importante per Facebook

Oltre a Cox, si dimette da Facebook anche Chris Daniels: recentemente era divenuto responsabile di WhatsApp, dopo aver ricoperto a sua volta vari ruoli in precedenza all’interno dell’azienda. Al posto di Daniels, Zuckerberg ha annunciato l'arrivo di Will Cathcart, mentre Fidji Simo sarà posta a capo del team dell’app di Facebook. Tuttavia, resta da vedere se Menlo Park risentirà o meno di questi addii in un momento estremamente importante, in seguito all’annuncio del fondatore di una nuova svolta che metterebbe la privacy al centro dei servizi proposti dall’azienda, che includerebbero anche l’integrazione di WhatsApp, Instagram e Messenger per quanto riguarda la messaggistica. Proprio quanto scritto da Zuckerberg in una sorta di manifesto da poco diffuso potrebbe aver convinto i manager, Cox in particolare, a prendere altre strade.

Tecnologia: I più letti