Facebook e Instagram, dopo il down tornano online

Tecnologia

Il malfunzionamento dei social, iniziato all’incirca alle 17:30 del 13 marzo, secondo i dati rilevati da Downdetector, sarebbe continuato per ben 10 ore. Le piattaforme avrebbero ripreso a funzionare correttamente alle 4 del mattino del 14 marzo

Facebook e Instagram sono tornati a funzionare. Nella giornata di ieri, 13 marzo 2019, Twitter è stato invaso, a partire all’incirca dalle ore 17:30 italiane da segnalazioni di disservizio con gli hashtag #facebookdown e #instagramdown, che hanno invaso le bacheche degli utenti, moltiplicandosi di minuto in minuto.
Il malfunzionamento, secondo i dati rilevati dal sito Downdetector, sarebbe continuato per ben 10 ore. Le piattaforme avrebbero ripreso a funzionare correttamente alle 4 del mattino di oggi, 14 marzo, quando sono diminuite anche le segnalazioni sui social.
Nelle stesse ore, gli utenti hanno segnalato problemi anche su WhatsApp.

Dove è stato segnalato il disservizio?

Gli utenti hanno lamentato soprattutto difficoltà nel login, nell’aggiornare gli stati e nel condividere i link, foto e video con i contatti.
Il disservizio, come suggerisce la mappa fornita da Downdetector, è stato segnalato dagli Stati Uniti, America Latina, ed Europa.
In Italia il malfunzionamento si è verificato soprattutto a Roma e Milano: le segnalazioni sono arrivate, in misura minore, anche da Napoli, dall’Emilia e dal Friuli Venezia Giulia.

Facebook: non si è trattato di attacchi hacker

Facebook ha prontamente rassicurato gli utenti, dichiarando in un Tweet che il malfunzionamento non si è verificato a seguito di un attacco informatico: “Stiamo lavorando per risolvere il problema, ma possiamo confermare che il malfunzionamento non è collegato a un attacco DDoS”.
L’ultimo disservizio simile risale al 20 novembre 2018, quando in Europa, e soprattutto in Gran Bretagna, Francia, Danimarca e Polonia, Instagram e Facebook hanno lamentato problemi in contemporanea, che però si sono protratti per un periodo di tempo inferiore rispetto al 13 marzo 2019.
Era da anni, tuttavia, che non si verificava un disservizio di tale portata. L’unico episodio caratterizzato da un periodo di difficoltà così prolungato risale al 2008, quando Facebook contava solo 3 miliardi di utenti ed era disponibile da soli 4 anni.

Tecnologia: I più letti