Milano Digital Week 2019: il programma della manifestazione "diffusa"

Tecnologia
La Milano Digital Week è stata presentata il 5 marzo (Fotogramma)

Dal 13 al 17 marzo riparte la manifestazione che porta nel capoluogo lombardo oltre 500 eventi, tra mostre, laboratori e conferenze

Torna, dal 13 al 17 marzo, la Milano Digital Week (Mdw). Un evento "diffuso", con mostre, corsi e incontri in diversi luoghi della città. Promossa dal Comune di Milano e realizzata da Cariplo Factory, IAB Italia e Hublab, la Mdw si è imposta come la più ampia manifestazione italiana dedicata all’educazione, alla cultura e all’innovazione digitali.

I temi dell'edizione 2019

La cinque giorni incrocia professionisti e addetti ai lavori con appassionati e semplici curiosi. L'approccio è infatti inclusivo, puntando a coinvolgere anche le persone che di solito non hanno dimestichezza con le prospettive del digitale. Mostre, dibattiti, seminari, performance, spettacoli, workshop, installazioni e laboratori: di eventi saranno più di 500. Il tema principale scelto per l'edizione 2019 è l'Intelligenza Urbana, un'espressione che indica l'insieme di tecnologie e applicazioni che trasformano la città, il lavoro e le relazioni umane impattando sulla vita pubblica e privata dei cittadini. Dalla salute all’educazione, dalla mobilità all’economia, dall’arte alla robotica, dall’intelligenza artificiale all’industria 4.0: sono tanti gli ambiti che abbracciano in maniera trasversale il digitale e che trovano spazio nei quattro giorni della Milano Digital Week attraverso i numerosi appuntamenti in programma.

Gli eventi di BASE Milano

BASE Milano, con 6mila metri quadri, sarà la sede principale della Milano Digital Week, affiancata (tra gli altri) da Triennale, Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia e Palazzo Giureconsulti. Gli spazi di BASE ospiteranno l'evento di inaugurazione della manifestazione: “Intelligenza urbana, intelligenza collettiva”, mercoledì 13 marzo dalle 16.30 alle 18, alla presenza del sindaco di Milano, Giuseppe Sala. Nella stessa location ci sarà, dal 14 al 17 marzo, la mostra “Interfacce del presente” a cura di IED Milano: un'esposizione di opere che simulano le reti neurali per accostare emozioni umane e artificiali. Un evento a cura di Nexi ed Every child is my child (16 marzo dalle 11 alle 13) affronta il tema del cyberbullismo.

Gli eventi alla Triennale

Dal 15 al 17 marzo, ArtsFor_ in collaborazione con Triennale Milano, mammafotogramma e il Museo di Fotografia Contemporanea, propone “Dollar Street”, primo progetto al mondo in cui le fotografie diventano dati, strumenti per capire la realtà dietro ai numeri. “STARTS: il nesso tra arte e tecnologia” è invece un’iniziativa della Commissione Europea che sostiene la convergenza tra tecnologia e creatività artistica. Il programma prevede anche tre lectio magistralis. Il 15 marzo filosofo Carlo Sini parlerà di “Uomo_macchina_automa”, ripercorrendo la storiadalle prime macchine “pensanti” ai robot “intelligenti”. Giulio Sapelli, storico ed economista, indaga rischi e opportunità del capitalismo digitale e finanziarizzato nell’incontro “Macchine_proprietà_lavoro” (16 marzo). Alessandro Balducci, ordinario di urbanistica e attore in diversi ruoli strategici e progettuali di Milano, offre al pubblico una lectio sulla città e su come rappresenti la più grande rivoluzione sociale, demografica ed economica attivata dalle tecnologie digitali (17 marzo ore 18.30).

Una manifestazine “diffusa”

Palazzo Giureconsulti, in Piazza dei Mercanti 2, ospita numerosi eventi dedicati all’innovazione, al digitale, alla manifattura 4.0. Per bambini e ragazzi, il Museo Nazionale della Scienza Leonardo da Vinci offre quattro giorni di digitale con attività nei laboratori interattivi, performance multimediali ed esperienze immersive tra realtà virtuale, coding, suoni e immagini digitali e robot. Il Museo del Novecento ospita la mostra “Olivetti, una storia di innovazione”. In esposizione una ricca selezione di manifesti tra i più significativi della produzione dell’azienda, una collezione delle locandine pubblicitarie di Giovanni Pintori e di artisti vari tra la fine degli anni ’50 e l’inizio dei ’60 e una raccolta di fotografie uniche. Alla Fabbrica del Vapore la mostra “Io, Robotto | automi da compagnia” è un percorso espositivo di natura storica e tecnologica, con oltre 90 robot suddivisi in 14 aree tematiche su 700 metri quadrati. Sempre alla Fabbrica del Vapore, Book Pride – Fiera Nazionale dell’editoria indipendente offrirà un palinsesto di incontri dal titolo “Umano/Urbano. I sentieri del desiderio”. Tra le altre iniziative, da segnalare la conferenza “5G – La generazione urbana” (14 marzo, Università Bocconi) nella quale Fastweb, TIM, Vodafone e Wind-Tre illustreranno le rivoluzionarie potenzialità del 5G e l’impatto sui cittadini e sulla società.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.