Qualcomm estende la tecnologia Quick Charge ai caricabatteria wireless

Tecnologia
Qualcomm (Getty Images)

I nuovi caricatori wireless, annunciati in occasione del Mobile World Congress, necessitano dell’utilizzo abbinato di un caricabatterie con Quick Charge 2.0 o versioni successive, già utilizzati da milioni di persone 

In occasione del Mobile World Congress, uno dei più importanti appuntamenti hi-tech internazionali, in corso a Barcellona dal 25 al 28 febbraio 2019, Qualcomm ha dichiarato di aver intenzione di integrare la tecnologia Quick Charge anche nei caricabatterie wireless.
Un’integrazione dedicata a tutti gli utenti che non possono fare a meno della nuova ‘frontiera’ della ricarica, ma che spesso devono rinunciavici per questioni legate alla tempistica.
La ricarica wireless, infatti, nonostante la comodità che la contraddistingue, è tendenzialmente lenta: richiede attualmente molto più tempo di quello necessario per caricare un dispositivo collegandolo con il cavo.

Nuovi caricatori wireless con tecnologia Quick Charge

La società californiana, come riporta Cnet, sarebbe attualmente al lavoro per progettare e testare la nuova tecnologia. I nuovi caricatori wireless, inoltre, necessiteranno dell’utilizzo abbinato di un caricabatterie con Quick Charge 2.0 o versioni successive, già utilizzati da milioni di persone.
La prima azienda a mettere in commercio un caricatore wireless con tecnologia Quick Charge è Xiaomi che ha collaborato con Qualcomm per il lancio del nuovo pad wireless Mi.

MWC 2019, lo Xiaomi Mi Mix 3 5G

Al Mobile World Congress 2019, Xiaomi ha svelato le caratteristiche di Mi Mix 3 5G, il primo telefonino dell’azienda in grado di connettersi alle reti di quinta generazione. Si tratta di un’innovazione tecnologica simile per design al modello precedente, lanciato nel mese di ottobre 2018. Mi Mix 3 5G, infatti, integra uno schermo Amoled FullHD+ da 6,39 pollici ed è sprovvisto del notch.
È inoltre dotato di due fotocamere posteriori da 12 megapixel e di due sensori frontali, da 24 e 2 megapixel celati da un meccanismo di scorrimento.
I punti di forza di Mi Mix 3 5G sono il processore Snapdragon 855 e X50, il modem di Qualcomm in grado di connettersi alla rete 5G.
Il nuovo smartphone di Xiaomi potrebbe fare il suo ingresso sul mercato italiano nel mese di maggio ad un prezzo di 599 euro.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24