Samsung Galaxy S10: scheda tecnica e novità

Tecnologia

Design "con il foro" e quattro versioni: standard, economica, plus e un "super" smartphone compatibile con il 5G. Ecco i nuovi dispositivi della casa sudcoreana

Quattro formati per festeggiare dieci anni. Samsung cala il poker per il suo S10. Indiscrezioni della vigilia confermate: c'è una versione standard da 6,1 pollici, un S10+ da 6,4 e uno smartphone un po' più economico, battezzato S10e da 5,8 pollici. Il quarto dispositivo è il primo Galaxy compatibile con il 5G: molto simile ai "colleghi", più grande (6,7 pollici) e in arrivo questa estate. Tra modelli, colori e materiali, il Samsung S10 arriva ad avere 18 proposte differenti.

Display e fotocamere  

Il design era già stato svelato dalle immagini circolate in rete nelle scorse settimane. Lo smartphone ha adottato il display Infinity-O, per la prima volta Amoled. Niente notch, ma un foro per ospitare la fotocamera anteriore. Sensore per impronte digitali integrato nello schermo (curvo per S10 ed S10+) e bordi ridotti al minimo. Tanto che il rapporto tra display e superficie frontale complessiva è del 93,7%. Samsung, come al solito, punta molto sul comparto fotografico. Nella versione standard le fotocamere sono quattro (una anteriore e tre posteriori), in quella economica tre (una anteriore e due posteriori), ma nel Plus arrivano a cinque: oltre agli obiettivi sul retro, posizionati in una sezione orizzontale, ci sono due fotocamere frontali; il foro si allunga per ospitarle. Tutti e tre i modelli hanno un obiettivo ultra-grandangolare, con un campo visivo equivalente a quello dell'occhio umano: 123 gradi.

Processori e batteria

I tre dispositivi hanno in comune il processore Exynos 9820, fatto in casa da Samsung. L'S10e è disponibile con 6GB di RAM e 128GB di memoria interna. L'S10 ha versioni da 8GB di RAM e arriva fino a 512GB di memoria interna. Ma ha colpito soprattutto la capienza dell'S10+: oltre a alla RAM che arriva a 12GB, c'è spazio per un terabyte, cioè 1000 GB. È il primo smartphone con questa capacità senza l'utilizzo di schede di memoria esterne. Il nuovo software è pensato per governare, grazie all'intelligenza artificiale, ogni aspetto del dispositivo: gestione della batteria, delle operazioni e della temperatura. Se nella versione economica la batteria è di 3.100 mAh, in quelle superiori è stata portata a 4.100 mAh ed è dotata di “Wireless PowerCharge”, l'equivalente di quella che Huawei aveva definito “ricarica inversa”: uno smartphone può cedere energia a un altro al solo contatto. Un sistema che funziona anche con gli accessori.

Prezzi

Galaxy S10, Galaxy S10+ e Galaxy S10e saranno disponibili dall'8 marzo nelle colorazioni Prism White, Prism Black, Prism Green e Canary Yellow (quest’ultimo solo per Galaxy S10e). Il Galaxy S10+ sarà anche acquistabile in due nuovi modelli Premium: Ceramic Black e Ceramic White. Prezzi: si parte da 779 euro per Galaxy S10e, 929 euro per Galaxy S10, 1.029 per Galaxy S10+ (he però, nella versione più costosa supera i 1.600 euro). Il prezzo del “super” S10 compatibile con il 5G non è stato svelato. Ma visto quello degi altri potrebbe avvicinarsi a quota 2mila (se non andare oltre). Date le cifre in ballo e il mercato debole, Samsung ha optato per offerte di lancio singolari: ci saranno promozioni sin dal primo giorno. Chi preordina S10 o S10+ riceverà i Galaxy Buds (gli auricolari senza fili del marchio, che costerebbero 149 euro). C'è anche una “rottamazione” del proprio smartphone (non solo Samsung), che può valere fino a 450 euro.

Tecnologia: I più letti