Amazon dalla parte dell’ambiente: nel 2030 50% delle consegne green

Tecnologia

Il colosso dell’e-commerce ha dichiarato di aver intenzione di intraprendere un cambiamento ‘green’ che rivoluzionerà le sue spedizioni 

Amazon è sempre più dalla parte dell’ambiente.
Il colosso dell’e-commerce ha dichiarato di aver intenzione di intraprendere un cambiamento ‘green’ che rivoluzionerà le sue spedizioni.
Non è la prima volta che la società di Jeff Bezos mira a obiettivi eco-sostenibili: da anni Amazon investe nel risparmio energetico e in programmi a favore dell’ambiente.
Il prossimo obiettivo, tuttavia, supera per portata tutti i propositi precedenti.

Entro 2030 50% spedizioni totalmente green

"Il nostro obiettivo a lungo termine è dare energia alla nostra infrastruttura globale usando al 100% energia rinnovabile. E stiamo facendo progressi”, dichiara il colosso dell’e-commerce.
Un progetto ambizioso che ha come primo step, entro il 2030, quello di rendere totalmente green (a zero emissioni nette) il 50% delle sue spedizioni.
"Non sarà facile ma vale la pena concentrarci nella nostra visione”, spiega Amazon in una nota riferendosi al programma Shipment Zero.

Samsung, in futuro materiali eco-sostenibili

Anche Samsung ha recentemente rivelato dei progetti dalla parte dell’ambiente. La società sudcoreana ha intenzione di sostituire gli imballaggi in plastica che attualmente utilizza per proteggere i propri dispositivi, con materiali sostenibili.
Il cambiamento ‘green’ contro gli sprechi prenderà il via verso la metà del 2019.
La plastica verrà sostituita da imballaggi riciclati e bioplastiche che comprendono materie prime vegetali rinnovabili e fonti di combustibile non fossile, quali l’amido e la canna da zucchero.
“Samsung inizierà a utilizzare nei suoi manuali la carta che è stata certificata dalle ‘organizzazioni ambientali globali’”, spiega Gyeong-bin Jeon, capo del Global Customer Satisfaction Center dell’azienda sudcoreana.
Come riporta Tech Crunch, oltre alla creazione di nuove idee di packaging in grado di limitare quasi totalmente l’impiego della plastica, Samsung avrebbe intenzione di sostituire anche alcuni componenti che costituiscono il caricatore degli smartphone.
Entro il 2030 l’azienda mira di riuscire a utilizzare 500.000 tonnellate di plastica riciclata e di raccogliere 7,5 milioni di tonnellate di prodotti scartati. 

Tecnologia: I più letti