WhatsApp, su iPhone sblocco tramite Face ID o Touch ID: come attivarlo

Tecnologia

Abilitando la funzione ‘Blocco schermo’ nelle impostazioni della piattaforma è possibile sbloccare l’applicazione di messaggistica tramite l’autenticazione biometrica, ovvero con il Touch Id o il Face Id 

WhatsApp ha introdotto un nuovo aggiornamento per gli utenti in possesso di uno smartphone con sistema operativo iOS. La nuova funzione si chiama ‘Blocco schermo’ e permette di aumentare la sicurezza e la protezione delle proprie conversazione presenti nell’applicazione di messaggistica. Abilitando il servizio nelle impostazioni della piattaforma è possibile sbloccare WhatsApp tramite l’autenticazione biometrica, ovvero con il Touch Id o il Face Id, a seconda delle specifiche tecniche del proprio dispositivo portatile.
Una funzione aggiuntiva che, come riporta TechCrunch, ha come obiettivo quello di venire in contro alle esigenze degli utenti fornendo loro ulteriori strumenti per proteggere i propri dati sensibili e le conversazioni.

Come attivare la nuova funzione

La funzione, disponibile anche in Italia, non si attiva automaticamente, ma richiede di eseguire dei brevi e semplici passaggi.
Per farlo è necessario recarsi sulle impostazioni di WhatsApp, selezionare la voce ‘Account’ e abilitare la funzione ‘Blocco schermo’.
Una volta attivata sarà necessario utilizzare il sistema di autenticazione biometrica ogniqualvolta si intende accedere all’applicazione di messaggistica. È comunque possibile rispondere alle chiamate in arrivo e ai messaggi utilizzando le risposte rapide delle notifiche.
Bisognerà attendere per un eventuale integrazione del servizio sui dispositivi con sistema operativo Android.

Facebook integra Messenger, Instagram e WhatsApp

L’amministratore delegato di Facebook, Mark Zuckerberg, avrebbe intenzione di integrare tra loro le funzioni di messaggistica di Whatsapp, Instagram e Messenger.
Come svela il New York Times, le tre piattaforme continueranno a funzionare come applicazioni singole e diverse, ma l’infrastruttura di messaggistica alla base sarà unificata.
Stando alle indiscrezioni, il nuovo obiettivo di Mark Zuckerberg potrebbe essere realizzato entro la fine del 2019 o nei primi mesi del 2020.
Tra le funzioni sarà possibile, per esempio, inviare tramite Messenger un messaggio a un utente che utilizza solamente WhatsApp o viceversa.
L’obiettivo è proprio quello di facilitare la comunicazione tra le persone, fornendo loro “le migliori esperienze di messaggistica possibili”, spiega Facebook in una nota.
“Le persone vogliono che la messaggistica sia veloce, semplice, affidabile e privata. Stiamo lavorando per rendere la maggior parte dei nostri prodotti di messaggistica crittografati end-to-end e considerando modi per rendere più facile raggiungere amici e familiari attraverso le reti”. 

Tecnologia: I più letti