Meme, video e gif: con LOL Facebook prova a riconquistare i giovani

Tecnologia
Facebook (Getty Images)
facebook_getty

Il social di Zuckerberg sta testando su un gruppo di liceali statunitensi una piattaforma che racchiude i migliori contenuti virali, nel tentativo di attirare gli adolescenti 

Quello tra Facebook e i giovani è un rapporto piuttosto complicato, con gli adolescenti che sembrano sempre meno interessati a utilizzare il social network, preferendo alternative come Snapchat (in passato) o Instagram. La piattaforma di Mark Zuckerberg non sembra però intenzionata a rinunciare a questa fascia d’età e starebbe preparando Facebook LOL, un portale pensato proprio per vincere la reticenza dei teenager. Lo annuncia il sito TechCrunch, secondo cui si tratterebbe di una sezione composta dai video più divertenti divenuti virali e le gif del momento, organizzate in categorie per permettere agli utenti di trovare il contenuto desiderato in maniera rapida e semplice.

Facebook LOL riunisce meme, gif e video

Meme, gif animate e video sono tra i contenuti più utilizzati dagli utenti giovani, sempre interessati a trovare un modo ad effetto per commentare qualsiasi novità. L’obiettivo di Facebook LOL è mettere a disposizione degli adolescenti un feed che riunisca tutti questi elementi, trovati nei post pubblicati dalle pagine più popolari del social network, che secondo le prime indiscrezioni verrebbero organizzati in varie categorie come ‘For You’, ‘Animals’ o ‘Fail’. TechCrunch spiega che diverse fonti hanno confermato che Facebook sta attualmente lavorando allo sviluppo di questo strumento, testandone una versione beta con studenti di circa 100 licei statunitensi che avrebbero firmato un accordo di non divulgazione.

Un’app separata?

Pur confermando il test presso un ristretto gruppo di giovani, Facebook ha smentito le voci che vorrebbero LOL integrato all’interno del servizio Watch, specificando che l’azienda non ha ancora deciso se dedicare alla piattaforma uno spazio sul social network o sviluppare un’applicazione separata. Facebook LOL è tuttavia ancora in una fase primordiale, e l’azienda è consapevole di dover lavorare molto per convincere quegli adolescenti, passati negli ultimi anni da Snapchat a Instagram, a scegliere nuovamente la piattaforma di Zuckerberg. Recentemente, inoltre, il social ha dato il via a un esperimento che consente di condividere i dettagli di un evento sulle Storie di Facebook, nel tentativo di rilanciare una funzione che non ha finora riscosso grande successo.  

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24