Google Maps a breve mostrerà anche i limiti di velocità

Tecnologia

Lanciata nel 2016 a San Francisco e Rio de Janeiro, la funzione sarà presto disponibile in molte altre aree sia nella versione Android che iOS 

Gli utenti lo chiedevano da tempo e finalmente il loro desiderio è stato esaudito: Google Maps mostrerà i limiti di velocità sull’app, sia nella sua versione per Andorid, che iOS. Lanciata nel 2016 solo per le strade della baia di San Francisco e Rio de Janeiro, la nuova funzione delle mappe di Mountain View, secondo quanto riporta il portale Android Police, a breve sarà disponibile anche in molte altre zone, con l’obiettivo di raggiungere ogni parte del pianeta, Italia inclusa.

Limiti di velocità e autovelox

Grazie al nuovo strumento, l’applicazione mostrerà il limite di velocità nell’angolo in basso a sinistra dello schermo e sarà in grado anche di segnalare la posizione degli autovelox, avvisando l’utente attraverso un segnale acustico.
Google Maps è uno dei navigatori più duttili presenti attualmente sul mercato, utilizzabile se si vuole raggiungere una destinazione non solo con l’auto, ma anche a piedi o con i mezzi pubblici. Inoltre, per i viaggi in macchina può essere integrato in altre applicazioni, come Android Auto e Apple CarPlay, ma pur sempre senza la capacità di indicare i limiti di velocità, una mancanza che ha segnato il ritardo rispetto alla principale rivale, Waze, che dispone di questo strumento già da tre anni.

Hashtag nelle recensioni

A fine novembre, la nota applicazione di mappe aveva introdotto una nuova funzione utile per condividere con gli utenti le caratteristiche dei luoghi di interesse, permettendo ai suoi fruitori di integrare le loro recensioni con degli hashtag, proprio come i social network di grande successo. Premendo il ‘cancelletto’, Google ora suggerisce alcune possibili informazioni utili da inserire nelle valutazioni dei luoghi visitati e aiuta gli utenti fornendo loro un breve riassunto riguardo le caratteristiche principali dei posti preferiti. Cercando l’informazione di interesse è inoltre possibile localizzare sulla mappa solo i luoghi che rispecchiano quella specifica richiesta.

Tecnologia: I più letti