Xbox, ecco le novità e i progetti per il 2019

Tecnologia

Cristian Paolini

GettyImages-177128440

Abbiamo intervistato Cedric Mimouni, responsabile per l'Area Mediterranea, che ci racconta i tre pilastri di Microsoft per il nuovo anno.

Quali sono i progetti di Xbox per il 2019? Lo abbiamo chiesto a Cedric Mimouni, responsabile per l'Area Mediterranea, che ha fissato i tre pilastri di Microsoft per il nuovo anno. “Il nostro anno si divide per annunci. Per ora direi che la nostra attività per il 2019 si può fissare in tre punti principali”, dice “Hardware, servizi e software”. 

 

Andiamo per punti, iniziamo dall’hardware.

Punteremo forte sulle nostre due console X Box One S e X, la prima è la migliore macchina per il rapporto qualità/prezzo, la seconda è per chi è alla ricerca del top, ha compiuto un anno di vita lo scorso novembre e, a detta degli esperti e degli sviluppatori, è la console più potente in commercio, in termini di resa grafica e stabilità dell’immagine, l’ideale per chi vuole godere appieno di titoli “importanti” come Red Dead Redemption 2, ad esempio. Insomma sono due strumenti recenti, belli e potenti.

 

Il secondo pilastro?

I servizi. Con il nostro Gamepass, con una spesa di 9.90 euro al mese, gli abbonati hanno accesso a 100 giochi, tra i quali esclusive e titoli assolutamente recenti. La risposta del pubblico per questo tipo di offerta è già stata entusiastica, abbiamo registrato un aumento significativo di iscrizoni alla piattaforma ed è anche lievitato del 40% il tempo che vi trascorrono gli utenti. Questo significa che trovano soddisfazione nell’offerta, ma c’è di più: come accaduto in occasione dell’uscita di Fallout 76 in cui abbiamo reso disponibile Fallout 4, le case di sviluppo possono trovare un modo ideale per riattivare le community e fare engagement con i fan ai quali fare ripassare i "capitoli precedenti" grazie all’offerta di Gamepass.

 

E a questo punto parliamo dei giochi?

Esatto. Sono il terzo pilastro. A febbraio esce Crackdown 3 e sarà disponibile subito su Gamepass. E’ un action-adventure in esclusiva e il sequel di un gioco uscito per Xbox 360, con novità basate anche sulla tecnologia del cloud per tutti gli elementi gestiti dalla mappa. Avremo poi Ori and the Will of the Wisps, il seguito di Ori and the Blind Forest, un platform che trovo estremamente romantico dal punto di vista di sound and design, come ambiente e atmosfera. Poi abbiamo un terzo asso da calare che è un nostro titolo storico, Gears of War 5 uno sparatutto molto spettacolare. Ce ne è davvero per tutti i gusti. 

 

Si può svelare qualche sorpresa in vista dell’E3?

E’ ancora troppo presto, ma sicuramente sarà una tappa fondamentale, come ogni anno. Anzi è l’evento a cui affidiamo i nostri annunci più importanti. Ne posso però fare uno nel solco della continuità, anche nel 2019 gli sviluppatori indipendenti avranno il nostro sostegno. Si tratta di un programma di aiuti alle piccole case di produzione lanciato nel 2013 e che quest’anno porterà ancora più titoli su Gamepass, in maniera da dare loro ancora più visibilità.   

 

Se vuoi dire la tua, suggerire titoli da seguire o semplicemente commentare quello che scrivo qui iscriviti anche tu nel gruppo Facebook di Game Show

LEGGI ANCHE: VIDEOGIOCHI, UN FEBBRAIO APOCALITTICO

 

 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24