Un uso eccessivo dei social ha gli stessi effetti dell’abuso di droga

Tecnologia
fb_twitter_getty

Uno studio ha evidenziato la correlazione tra l'abuso dei social network e la compromissione del processo decisionale, che di solito è carente nelle persone con problemi di tossicodipendenza 

Passare troppo tempo sui social network è una pratica molto dannosa per la salute di una persona e un uso eccessivo di queste piattaforme può essere comparato addirittura alla dipendenza da droga. Lo rivela uno studio - pubblicato sul Journal of Behavioral Addictions - condotto da un’equipe di ricercatori dell’Università del Michigan, che ha evidenziato l’esistenza di una correlazione tra l'abuso dei social e la compromissione del processo decisionale, che di solito è carente nelle persone con problemi di tossicodipendenza.

Dipendenza da social compromette potere decisionale

I ricercatori dell’ateneo statunitense hanno misurato la dipendenza psicologica da Facebook di 71 persone che si sono offerte di sottoporsi all'Iowa Gambling Task, un test psicologico basato sul gioco d'azzardo che serve a osservare i meccanismi decisionali di una persona, dai cui risultati è emerso che a optare maggiormente per le decisioni peggiori sono state le persone che eccedono nell'uso dei social. Dopo alcuni approfondimenti, gli esperti hanno osservato come la correlazione tra scelte sbagliate e dipendenza da social sia risultata analoga a quella, già nota, tra cattive decisioni e la dipendenza da oppioidi, cocaina, metanfetamine e altre droghe.
"Circa un terzo degli abitanti del pianeta utilizza i social media e alcune di queste persone mostrano un uso eccessivo e disadattivo di queste piattaforme", spiega il professor Dar Meshi, autore principale dello studio. "Credo che i social portino enormi benefici, ma c'è anche un lato oscuro quando le persone non riescono a staccarsene. Dobbiamo capire meglio questa spinta, così da determinare se l'uso eccessivo dei social media debba essere considerato una dipendenza”, conclude lo studioso.

Almeno 1.000 dollari per restare un anno senza Facebook

A certificare come, al giorno d’oggi, le persone siano strettamente legate ai loro account Facebook, c’è anche un’altra recente ricerca che, sulla base di alcune interviste, ha calcolato che in media un utente chiederebbe una cifra non inferiore ai mille dollari per restare un anno senza accedere al social network. Tre università statunitensi, la Susquehanna University, la Tufts University e la Michigan State University, hanno infatti coinvolto alcune persone in esperimenti basati sul meccanismo dell’asta, rilevando che l’offerta media chiesta dalle persone per chiudere il proprio account Facebook per una giornata era di 4.17 dollari, cifra che saliva a 13.89 dollari per tre giorni senza il social network e a 37 dollari per un’astinenza di una settimana. Infine, il valore medio richiesto dai partecipanti per rinunciare al proprio account per un anno intero raggiungeva una cifra che partiva da almeno 1000-1100 dollari, fino ad arrivare a 2000 dollari per i più giovani.

Tecnologia: I più letti