Microsoft sceglie Chromium. Mozilla: “Preoccupati per libertà del web”

Tecnologia
Foto di archivio (Getty Images)

Redmond sta sviluppando una versione di Edge basata sul browser open source creato da Google e utilizzato per Chrome. Mozilla preoccupata dall’estesa presenza sul web di Mountain View 

Dopo l’iniziale fallimento, Microsoft ci riprova e vuole lanciare la nuova versione di Edge, il browser di default per navigare in rete sui computer con sistema operativo Windows 10. Stando a quanto annunciato negli scorsi giorni, per il nuovo programma la società di Redmond sfrutterà Chromium, il browser open source sviluppato da Google e utilizzato per Chrome. La scelta, ha spiegato Microsoft in una nota, è stata fatta allo scopo di "creare una migliore compatibilità web per i nostri clienti e una minore frammentazione del web per tutti gli sviluppatori”.

Mozilla: “Preoccupati per libertà del web”

Non si è fatta attendere la reazione dei competitor alla decisione presa dall’azienda fondata da Bill Gates e Paul Allen. In particolare, Mozilla, casa madre del browser Firefox, si è detta preoccupata per libertà di un web nel quale la presenza di Google si fa sempre più estesa: “Con l'adozione di Chromium, Microsoft dà a Google ancora più controllo sulle nostra vita online", ha fatto sapere la società. "Noi siamo in concorrenza con Mountain View non perché è una buona opportunità di business, ma perché la salute di internet e della vita online dipendono dalla concorrenza e dalla scelta”, ha concluso.
”Chrome è stato un sostenitore del web aperto sin dall’inizio” ha dichiarato un portavoce del motore di ricerca. “Diamo il benvenuto a Microsoft nella community dei collaboratori di Chromium”.

Microsoft Edge, deluse le aspettative

Nel 2015, Microsoft decise di ritirare, dopo vent’anni di esperienza, Internet Explorer, un browser storico per la sua presenza sin dagli albori di internet, ma che con il tempo faticò a offrire agli utenti un’esperienza all’altezza di quella garantita dalla concorrenza. Con l’arrivo di Windows 10, Redmond rilasciò quindi Edge: nonostante un aspetto moderno, il browser non prese piede a causa di diversi problemi, tra cui l’instabilità, che ne impedirono la diffusione. Ora, il popolo del web resta in attesa per vedere all’opera la nuova versione con Chromium.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.