Ecco PlayStation Classic, l’abbiamo provata per voi

3' di lettura

Esce sul mercato il 3 dicembre la reincarnazione in formato "mini" della console che ha fatto la storia di Sony e dei videogiochi

La data di uscita di PlayStation Classic è il 3 dicembre, ma noi di Game Show abbiamo avuto la possibilità di provare in anticipo la “nuova” creatura di casa Sony e ve la raccontiamo nelle righe che seguono. Non c’è molto da “spoilerare” dal punto di vista dei giochi visto che si tratta di vecchie conoscenze, ma vi diciamo subito che l’effetto nostalgia che c’è dietro l’operazione a nostro giudizio è stato perfettamente centrato. Dopo pochi minuti ai joypad ci si sente trasportati negli anni ’90, il periodo in cui la creatura della casa nipponica furoreggiava (l’anno del lancio era il 1994, per la precisione).      

Al di là delle dimensioni ridotte rispetto all’originale (la reincarnazione della prima edizione della Playstation è più piccola del 45% rispetto alla capostipite), il design rispetta fedelmente nei dettagli quello della leggendaria console. Ovviamente non c’è nessun mini-disco da inserire all’interno dello sportello tondeggiante, ma i 20 giochi sono precaricati all’interno del sistema e si tratta di titoli che hanno fatto l’epopea della prima PlayStation e del mondo del gaming, dei classici come il nome che è stato dato al dispositivo che li ospita, per la metà dei quali è prevista anche l’opzione del doppio giocatore. Per gli amanti dei giochi di guida c’è, ad esempio,  Ridge Racer Type 4, per quelli dei platform c’è il linguacciuto Rayman, per non parlare dei capostipiti di serie divenute di culto come Final Fantasy, Resident Evil, Metal Gear Solid o Grand Theft Auto. Tutti mantengono inalterato il loro fascino e la loro giocabilità, malgrado il tempo trascorso, e anzi divengono delle vere e proprie madeleine digitali in grado di farci rivivere quel passato anche davanti ai televisori ultratecnologici di oggi e, forse, raccogliere nuovi adepti.  

La console è dotata dei due “iconici” controller cablati dotati dei quattro tasti laterali e impugnatura ergonomica, di un cavo HDMI per il collegamento al televisore, e di una memory card virtuale per salvare i progressi nei vari giochi quando si passa da un titolo all’altro (a meno che non si decida di eliminare il file di salvataggio), operazione per cui si usa un comodo, malgrado il nome minaccioso, tasto “Reset” che non cancella nulla, ma anzi consente di riprendere la partita dal punto in cui la si era sospesa. Per i titoli originariamente venduti in più dischi (Final Fantasy VII o Metal Gear Solid, ad esempio) quando si raggiunge la fine di un “disco” si preme il tasto "Open" per sostituirlo virtualmente con il seguente. Completano la confezione un cavo Hdmi, un cavo Usb per l'alimentazione e il manuale di istruzioni.

Per il momento non sono previsti ulteriori giochi per la mini-console né sono utilizzabili quelli della PlayStation originale o le sue periferiche (come i controller). 

Ecco l’elenco completo dei giochi: 

Battle Arena Toshinden

Cool Boarders 2

Destruction Derby

Final Fantasy VII

Grand Theft Auto

Intelligent Qube

Jumping Flash

Metal Gear Solid

Mr Driller

Oddworld: Abe’s Oddysee

Rayman

Resident Evil Director’s Cut

Revelations: Persona

Ridge Racer Type 4

Super Puzzle Fighter II Turbo

Syphon Filter

Tekken 3

Tom Clancy’s Rainbow 6

Twisted Metal

Wild Arms 

Se vuoi dire la tua, suggerire titoli da seguire o semplicemente commentare quello che scrivo qui iscriviti anche tu nel gruppo Facebook di Sky Tg24

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"