A 13 anni i genitori hanno postato 1300 foto dei propri figli sui social

Tecnologia
Chat (Ansa)

Sono i dati allarmanti emersi dal report del Children Commissioner inglese che ha stilato dieci norme utili per regolare i post in rete e l’utilizzo di internet

In media un bambino prima di compiere 13 anni è ritratto in ben 1300 foto pubblicate sui social network. Questo dato allarmante è emerso dal report del Children Commissioner inglese che ha stilato dieci norme utili per regolare i post in rete e l’utilizzo di internet.
"In media all'età di 13 anni i genitori hanno postato 1300 foto e video dei propri figli sui social”, spiega Anne Longfield nella prefazione del rapporto.
Il quadro peggiora dal momento in cui i bambini hanno a disposizione i propri account dai quali condividono mediamente 26 post personali al giorno. Entro i 18 anni ogni adolescente è presente in circa 70mila foto e video.

Limitare il tempo trascorso sui social

È importante che sia i genitori che i bambini siano a conoscenza dei possibili rischi derivanti da un’alta esposizione su internet e dalla diffusione di informazioni private. Il primo consiglio riferito soprattutto ai bambini, ma che riguarda anche i genitori, è quello di ‘fermarsi e pensare’ prima di condividere dati personali. Longfield raccomanda, inoltre, di limitare il più possibile il tempo trascorso online e di dare importanza ai termini e alle condizioni delle applicazioni usate con maggior frequenza.
Spesso i genitori, che dovrebbero informare i propri figli riguardo i rischi della condivisione, sono i primi a postare foto sensibili dei bambini, aggiungendo anche la localizzazione e altre informazioni private. L’unico modo per combattere e limitare al minimo i rischi dei social è essere a conoscenza del loro funzionamento.

I consigli degli esperti

Longfield sottolinea, inoltre, quanto sia di fondamentale importanza cambiare spesso la password, aggiornare i programmi di sicurezza e rivolgersi alle organizzazioni dedicate quando si hanno dei dubbi in merito.
Molte persone sottovalutano, inoltre, le potenzialità degli smart speaker e di tutti quei dispositivi con Gps integrato. Questi tecnologici device condividono quotidianamente informazioni private, proprio come gli smartwatch e gli smartphone.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.