Ecco Fifa 19, vi raccontiamo tutte le novità

Tecnologia

Cristian Paolini

L’attesissima edizione della simulazione targata EA Sports riserva un gran numero di sorprese, in parte anticipate nel corso degli ultimi mesi. Ma giocarci in prima persona è tutta un’altra storia…

Ci siamo, l’attesa per tanti appassionati è finita: esce oggi per tutti Fifa 19, l’ultimo capitolo della simulazione calcistica più venduta al mondo. La nuova edizione del gioco targato EA Sports riserva un gran numero di sorprese, in parte anticipate nel corso degli ultimi mesi. Vi assicuriamo infatti che avere il gioco tra le mani è tutta un’altra cosa rispetto agli scampoli di gameplay intravisti o alle prove delle versioni demo. Quello che balza immediatamente all’occhio è l’importanza riservata alla Champions League, i cui diritti Ea ha acquisito proprio per rendere ancora più completa la collezione di licenze ufficiali del suo titolo più famoso (almeno per il Vecchio Continente).

Pronti, partenza, Champions!

La prima gara di esibizione che si può disputare (in attesa che finisca di caricarsi il gioco) infatti è una sfida della Coppa più prestigiosa. Qui possiamo notare la grande cura data alla grafica, con delle coreografie degne di quelle disegnate dalle curve nei veri stadi (bellissima, ad esempio, una gigantografia di Ronaldo dominante all’Allianz Stadium). Quando il gioco completo è a nostra disposizione si può invece apprezzare la possibilità di “customizzare” il “Calcio d’inizio”, pre impostando i valori che preferiamo per una sfida contro l’intelligenza artificiale o contro un amico.  Oltre alla classica amichevole, sarà quindi possibile optare, tra l’altro, per una sfida senza regole, dove anche i falli più scellerati non vengono sanzionati, una in cui le reti realizzate con tiri da fuori valgono il doppio o una in cui, in caso di gol, la nostra squadra viene privata di un elemento.

Il Viaggio continua per tre

Al di là dei settaggi (talvolta decisamente bizzarri), che Fifa 19 sia un titolo di una profondità totale lo confermano la modalità carriera (disputabile sia come calciatore che come manager)  e, soprattutto quella de Il Viaggio. In questo capitolo il nostro eroe virtuale Alex Hunter sarà affiancato dall’amico Danny Williams e dalla sorellastra Kate. Il nuovo episodio del Viaggio ha un prequel sorprendente con una vera e propria chicca: il nonno di Alex, Joe, vecchia gloria dell’Everton che sfida il Coventry su un fangoso terreno degli anni ‘50. Poi andiamo da Kim che si allena con la nazionale statunitense e Danny che deve scegliere un club di Premier League, mentre per Alex le opzioni sono tre, tutte di extra lusso, Atletico Madrid, Bayern Monaco e PSG. La scelta sarà vostra e non vi diciamo chi offre di più per non rovinarvi la sorpresa…     

Licenze e squadra dei sogni

Oltre alla Champions è davvero sterminata la scelta tra i campionati ufficiali da disputare, con relativo corredo di stadi, palloni, cori ed elementi di contorno, tutti fedelmente riprodotti. Tra questi spicca la Serie A, altra nuova esclusiva particolarmente allettante per gli appassionati italiani, ma anche Premier League, Bundesliga, Ligue1 e Liga non sono certo prive di fascino, insieme al piacere di provare tornei di Paesi più “esotici” come la Colombia, ad esempio. Spazio anche alle squadre nazionali, comprese quelle femminili, mentre per quanto riguarda Fifa Ultimate Team, il gioco di figurine digitali per costruire la propria squadra dei sogni, vi rimandiamo a un approfondimento a parte.   

Oltre la forma c’è di più

A parte la forma, anche la sostanza presenta parecchie novità. Innanzitutto la fisica del gioco risulta migliorata, con contrasti ripetuti e difensori che, persino ai livelli più accessibili, non sono facilmente superabili e cercano di reiterare i loro interventi. Il risultato è che la palla dai contrasti esce più imprevedibile nella traiettoria. L’active touch system regala inoltre nuove movenze nel campo, modificando ricezione e controllo. Per quanto riguarda i tiri è stato implementato il timed finished che consente con una doppia pressione del tasto del tiro, ma solo con il giusto tempismo, traiettorie letali. Inedite anche alcuni disimpegni difensivi con il pacchetto arretrato che si produce facilmente in rovesciate e sforbiciate volanti. Il dinamismo e la frenesia restano caratteristiche fondamentali del titolo, ancora una volta dedicato a chi di rovinarsi i polpastrelli inseguendo un pallone virtuale non ha davvero… Fifa. 

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.