Microsoft si prepara a integrare LinkedIn in Outlook

Tecnologia
Immagine di archivio (Getty Images)
gettyimages-linkedin

L’azienda di Redmond introdurrà nelle applicazioni del pacchetto Office alcune funzioni legate al social network dedicato al mondo del lavoro 

Microsoft sta pianificando l’integrazione di LinkedIn nelle applicazioni del pacchetto Office. Lo scorso anno, l’azienda di Redmond aveva mosso i primi passi in tal senso introducendo in Word la funzionalità “Resume Assistant”, la quale sfrutta il collegamento al social network per aiutare gli utenti a scrivere un curriculum migliore, mostrando loro degli esempi da cui prendere spunto. Per evitare la diffusione di cv troppo uguali tra loro, Microsoft ha reso impossibile copiare e incollare dei brani dai testi suggeriti.
Resume Assistant mette inoltre in evidenza le abilità più richieste per un determinato lavoro e quali sono i profili più ricercati dai datori di lavoro. È possibile vedere molte di queste informazioni direttamente su LinkedIn, ma averle su Word rappresenta indubbiamente una comodità.

Nuove funzioni per gli utenti di Outlook

Il prossimo step dell’azienda sarà integrare LinkedIn all’interno di Outlook, il servizio di posta elettronica di Microsoft. In un futuro non molto lontano, un aggiornamento aggiungerà al calendario le informazioni sui contatti di LinkedIn in modo da consentire una migliore gestione degli appuntamenti e una condivisione più immediata dei documenti con amici e colleghi di lavoro. Quest’ultima funzionalità si estenderà anche a Word, Excel e PowerPoint.
L’integrazione offrirà inoltre la possibilità di collegare LinkedIn alle directory aziendale. In questo modo, i contatti di lavoro presenti su LinkedIn saranno disponibili in Outlook per l’invio di e-mail e di inviti alle attività pianificate nel calendario. In passato era possibile svolgere delle funzioni simili utilizzando il plug-in Outlook Social Connector.

Le conseguenze dell’acquisizione

L’acquisto di LinkedIn da parte di Microsoft risale a oltre due anni fa. L’azienda di Redmond spese ben 26 miliardi di dollari per mettere le mani sul social network dedicato al mondo del lavoro. L’integrazione della rete sociale nelle applicazioni della compagnia è stata portata avanti con calma, ma presto dovrebbe dare i propri frutti.
Nonostante l’acquisizione, LinkedIn gode ancora di una buona autonomia. Nell’ultimo quadrimestre, il social network ha generato un profitto di 1.4 miliardi di dollari (una crescita di oltre il 37%).

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24