Addio Inbox, la posta di Google ‘trasloca’ tutta su Gmail

Tecnologia
Foto di archivio (Getty Images)
google_fit_getty_images

Big G ha deciso di focalizzare la propria attenzione su Gmail e di integrare in quest’ultima le funzionalità più apprezzate presenti nell’altro client di posta elettronica 

Inbox di Google sarà eliminato entro la fine di marzo 2019. L’applicazione per la posta elettronica verrà rimpiazzata in via esclusiva da Gmail. L’azienda di Mountain View ha deciso di migliorare la app, eliminandone il doppione lanciato nel 2014.
“Negli ultimi quattro anni ci avete aiutato a rendere migliori le e-mail. Abbiamo preso le funzionalità più popolari di Inbox e le abbiamo aggiunte a Gmail per aiutare più di un miliardo di persone a gestire ogni giorno la propria posta. Grazie”, si legge su di un comunicato diffuso da Big G.

Da Inbox a Gmail, il passo è breve

Tutto in un’unica app. Google ha deciso di focalizzare la propria attenzione unicamente su Gmail e di integrare in quest’ultima le funzionalità più apprezzate di Inbox, come la possibilità di posticipare le e-mail, programmandone l’invio in date e orari personalizzabili (Snooze e-mails).
All’interno dell’applicazione sarà inoltre possibile sfruttare, sia dei ‘Follow-up’, ovvero i solleciti con cui la piattaforma posticipa alcune e-mail, che dei suggerimenti che invitano l’utente a rispondere o a inviare un aggiornamento. In Gmail è stata integrata anche la ’Smart Reply’, che permette di rispondere a una e-mail utilizzando le frasi suggerite dal client, in modo personalizzato, a seconda del tipo di messaggio ricevuto. Nella versione desktop, inoltre, utilizzando lo scorrimento del mouse come fosse un dito, si potrà archiviare o contrassegnare i messaggi come letti, senza necessariamente doverli aprire.

Guida completa per il ‘trasloco’ su Gmail

“Sappiamo che cambiare è difficile così abbiamo confezionato una guida di transizione per aiutare i nostri utenti a traslocare dall’una all’altra piattaforma”, commenta Google. Per facilitare il passaggio da Inbox a Gmail, l’azienda di Mountain View ha infatti realizzato una guida completa della app di posta elettronica e di tutte le sue funzioni.
“Tutte le e-mail sono già in attesa di essere lette su Gmail”, spiega Matthew Izatt, product manager di Google.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24