Superpower Glass, l’app per alleviare i sintomi dell’autismo

Tecnologia
Google glass (Getty Images)
04_Google_Glass_getty

Lo studio della Stanford University ha coinvolto 14 famiglie con figli affetti da questa patologia; notevoli miglioramenti nelle capacità relazionali 

Una ricerca pubblicata sulla rivista npj Digital Medicine e condotta presso la Stanford University, ha permesso la realizzazione di Superpower Glass, una app che con l’uso integrativo degli occhiali di Google, sembra poter aiutare i bambini affetti da autismo nell’elaborazione dell’espressione visiva degli individui con i quali entrano in relazione.

Migliorano le capacità relazionali

Lo studio dell’università statunitense ha preso in esame 14 famiglie con un figlio autistico di età compresa tra i 3 e i 17 anni. I bambini hanno avuto la possibilità di testare per 10 settimane il reale funzionamento dell’innovativa applicazione. La ricerca aveva come obiettivo quello di facilitare l’apprendimento delle espressioni visive nei soggetti autistici. I ragazzi affetti da questa patologia hanno molte difficoltà non solo nella lettura e nell’interpretazione delle emozioni visive, ma anche nel comprendere gli stati d’animo e le intenzioni altrui. Questo comporta grandi ostacoli per i soggetti patologici che riguardano, sia la loro capacità comunicativa, che l’empatia verso il mondo che li circonda. L’applicazione sembra essere in grado di mandare dei feedback positivi al soggetto che la sta utilizzando, ogni qualvolta quest’ultimo interpreti in maniera corretta le emozioni sui volti delle persone che lo circondano. Superpower Glass può inoltre essere in grado di spiegare al bambino ciò che gli occhiali di Google vedono, permettendo così di migliorare la qualità della sua interpretazione visiva.

Calo dei sintomi

In seguito alle 10 settimane di test, la maggior parte dei soggetti ha potuto beneficiare di sostanziali miglioramenti. I ricercatori, servendosi di accurate scale di valutazione, avrebbero rilevato, nei bambini, un notevole calo dei sintomi tipici della malattia. Da quanto è emerso dallo studio, infatti, il grado di autismo in alcuni bimbi pare essersi alleviato grazie all’aiuto di Superpower Glass.

Giornata mondiale dell’autismo

La ricorrenza, istituita nel 2007 dall’Onu, viene celebrata il 2 aprile illuminando di blu i monumenti di tutto il Pianeta. L’obiettivo della Giornata mondiale della consapevolezza è quello di far chiarezza su questa disabilità, promuovendo la ricerca e l’informazione.

Tecnologia: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.